spazio e scienza

ExoMars: inizia l’avventura italiana con Schiaparelli verso Marte

ExoMars Schiaparelli separazione avvenuta

ExoMars, Schiaparelli out. I retrorazzi hanno funzionato solo per 3 secondi

AGGIORNAMENTO – “Il modulo Schiaparelli si è sganciato regolarmente dall’orbiter – commenta il Presidente dell’ASI Roberto Battistonora vivremo le prossime 72 ore che ci separano dall’ammartaggio con il fiato sospeso”.

Schiaparelli, separazione avvenuta con successo. Ci sono voluti 9 minuti e 36 secondi per raggiungere la Terra, quindi, dopo essere stato analizzato nel centro di controllo della missione Esoc (Centro per la Ricerca e la Tecnologia dell’Esa) a Darmstadt in Germania, finalmente è arrivato l’annuncio che tutto era andato bene dal direttore di volo Michel Denis.


Due le dirette per seguire l’Evento del 19 ottobre – tutti gli aggiornamenti sulla pagina che abbiamo dedicato a questa straordinaria avventura


schiaparelli_separazione_avvenuta_-con_-successo

Dopo un viaggio di oltre sette mesi (il lancio è avvenuto il 14 marzo scorso dalla base di lancio di Baikonur, in Kazakistan), la sonda europea ExoMars è arrivata nei pressi di Marte. ExoMars: inizia l’avventura italiana con Schiaparelli verso Marte

ExoMars_logoOggi 16 ottobre, ore 16:42 in Italia, avremo il primo momento importante e anche pericoloso; la sonda si dividerà in due parti: il Tgo, Trace Gas Orbiter, che resterà in orbita attorno a Marte per studiarne l’atmosfera dall’alto, e il lander Schiaparelli (così chiamato in onore di una delle più grandi figure dell’astronomia dell’800, il piemontese Giovanni Virgilio Schiaparelli) che analizzerà le condizioni del suolo marziano.

La separazione sarà segnalata on line il 16 ottobre alle 19:20 (17:20 GMT). QUI’ la diretta dell’Agenzia spaziale Europea (Esa) a partire dalle 16.30

Il 19 ottobre seguiremo tutte le fasi della discesa di Schiaparelli in diretta

L’evento sarà trasmesso anche in diretta web sulle pagine ESA e via satellite.

Ci saranno inoltre dei collegamenti video con il post flight tour dell’astronauta ESA Tim Peake, che farà sosta a Londra, e con l’evento italiano dedicato ad ExoMars.

Organizzato dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma, l’evento sarà trasmesso in web streaming sul nostro sito, sulla pagina ASI e sulla pagina italiana dell’ESA.

Il programma al Palazzo delle Esposizioni di Roma è previsto dalle 16:45 alle 20:45.

Uno speciale programma TV ESA sarà disponibile sulla pagine Facebook dell’ESA tramite Facebook Live all’indirizzo https://www.facebook.com/EuropeanSpaceAgency


Le fasi dell’atterraggio di Schiaparelli

Schiaparelli: la discesa finale
(fonte: ASI TV – WEB TV dell’Agenzia Spaziale Italiana)


ExoMars orbiterTGO farà un inventario dettagliato dei gas atmosferici di Marte, con particolare interesse per i gas rari come il metano, che implica che ci sia una sorgente corrente  attiva.

TGO ha lo scopo di misurare la dipendenza geografica e stagionale del metano e di aiutare a determinare se proviene da una sorgente geologica o biologica.

TGO comincierà la sua missione scientifica alla fine del 2017, dopo un anno di complesse manovre di “aerobraking” (aerofrenaggio, per la riduzione della velocià) per far circolare la propria orbita.

Agirà inoltre come un ripetitore per il rover ExoMars 2020 dell’ESA.

Schiaparelli si separerà da TGO il 16 ottobre, entrando nell’atmosfera per una discesa di sei minuti verso la regione di Meridiani Planum, il 19 ottobre.


ExoMars_2016_Schiaparelli_descent_sequence


Schiaparelli testerà una gamma di tecnologie per consentire una discesa controllata e l’atterraggio su Marte in preparazione per future missioni, compresi uno scudo termico, un paracadute, un sistema di propulsione ed una struttura deformabile.


ARTICOLI CORRELATI sulla missione ExoMars e Schiaparelli

Il giorno di Schiaparelli, il made in Italy dello spazio atterra su Marte [VIDEO]

ExoMars: Schiaparelli, sei minuti di terrore

ExoMars: gli strumenti della missione e il contributo italiano, inizia il viaggio verso i misteri di Marte

Exomars: l’attesa della partenza a Piazza del Popolo

ExoMars: tre italiane coordinano le strumentazioni destinate a Marte

ExoMars: al via la missione europea verso Marte. Le news, il replay del lift off

ExoMars: ci siamo! tutto pronto a Baikonur per il lancio della missione Made in Italy. Segui la Diretta

ExoMars: le infografiche dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) da stampare

ExoMars -1: tutto pronto per la partenza. Le ultime news, la diretta

Spazio: Primo sbarco (europeo e Italiano) su Marte, ExoMars vola sul Pianeta Rosso [VIDEO]

ExoMars -2: Ecco tutta la tecnologia in partenza per il Pianeta Rosso

ExoMars -3: ecco tutto il Made in Italy dello spazio in partenza verso Marte

ExoMars -4: una sfida senza precedenti, l’Europa e l’Italia verso Marte


Schiaparelli inoltre trasporta un piccolo pacchetto scientifico che registrerà la velocità del vento, l’umidità, la pressione e la temperatura sul luogo di atterraggio, ed otterrà inoltre le prime misurazioni dei campi elettrici della superficie di Marte che potrebbero fornire un’indizio di come le tempeste di sabbia vengono scatenate.

Non appena toccato Marte, Schiaparelli si metterà subito al lavoro. Il lander resterà in vita solo pochi giorni: il suo compito, oltre quello di testare tecnologie di entrata in atmosfera, discesa e atterraggio (con lo strumento Amelia), è quello di catturare immagini e rilevare le condizioni metereologiche marziane (grazie allo strumento Dreams).

ExoMars EDM

Sarà particolarmente interessante quest’attività perché ad attendere Schiaparelli ci saranno delle tempeste così violente da avvolgere il pianeta nella polvere.

E proprio la polvere può celare tracce interessanti sulla composizione geochimica del pianeta.

ExoMars schiaparelli 2Il lavoro di Schiaparelli si basa su un kit scientifico privo di una macchina fotografica extraterrestre. Per le immagini avrà con sé una camera dell’Esa leggera, da poco più di mezzo chilo, ottenuta rimodernando lo strumento che era a bordo di Herschel e Planck e che aveva il compito di fotografare il momento di distacco dei due moduli.

Sarà questa camera a produrre 15 immagini in bianco e nero durante la discesa di Schiaparelli, utili per ricostruire la traiettoria seguita da lander.

Sarà ripresa anche l’area di atterraggio per poi poter individuare con precisione millimetrica il punto di atterraggio, che, lo ricordiamo, ricade in un’area ellittica di 100 chilometri per 15.

La camera inizierà a lavorare quando mancheranno circa tre chilometri all’atterraggio.



La missione ExoMars

Schiaparelli fa parte della missione ExoMars, nata dalla collaborazione tra l’Agenzia spaziale europea (Esa) e quella russa (Roscosmos), con un’importante partecipazione italiana. E’ una missione articolata in due parti.

La prima è quella inziata il 14 marzo scorso con la partenza della sonda madre Tgo (Trace gas orbiter) e di Schiaparelli, per la seconda bisogna aspettare il 2018, quando un rover avrà il delicato compito di perforare la superficie marziana grazie a un drill Made in Italy.


La diretta della separazione di Schiaparelli