Città della Scienza chiude con oltre 15.000 presenze la XIV edizione della Smart Education and Technology days

La convention nazionale interamente dedicata al mondo della scuola e alle sue eccellenze

coristi piazza incantataNapoli – Si chiude con oltre 15.000 presenze, tra cui 250 aziende e 300 relatori, la Smart Education and Technology days – 3 giorni per la scuola, la convention nazionale interamente dedicata al mondo della scuola e alle sue eccellenze, organizzata da Città della Scienza di Napoli con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, giunta quest’anno alla sua XIV edizione.

Il successo di partecipanti ha premiato una formula che sceglie di valorizzare il meglio della scuola pubblica italiana, dando la parola alla scuola stessa ed ai suoi protagonisti, i docenti e gli studenti. Straordinario successo ha riscosso anche l’appuntamento Picnic della scienza: un’occasione in cui gruppi di ragazzi e classi da tutta Italia hanno esposto nella galleria dell’Incubatore d’impresa di Città della Scienza i loro elaborati scientifici e tecnologici, risposte e soluzioni innovative per migliorare la vita quotidiana.  Anche nella giornata di chiusura è stata forte la presenza delle istituzioni locali impegnate per la scuola, in particolare con gli interventi dell’Assessore del Comune di Napoli Annamaria Palmieri e del Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale Luisa Franzese. Grande riscontro ha avuto la conferenza di Nuccio Ordine che ha sottolineato la necessità, nella scuola contemporanea che cambia, di affiancare alle tecnologie il ruolo decisivo di trasmissione del sapere svolto dai docenti. Presente Luca Abete.

Relativamente ai due concorsi in programma, la società Cometa, con il Dr. Francesco Filardo,  ha premiato i primi tre classificati del concorso la Parola alle scuole: l’I.I.S.E. Fermi di Sarno -con un progetto di domotica a scuola e di stampante 3d, l’I.I.S. Telesi di Telese Terme, e l’I.C. Chioggia 3 di Chioggia. All’interno invece del concorso Picnic della Scienza, la società Cometa ha premiato il primo classificato I.T.T.B. Focaccia di Salerno, con il progetto ‘Scarti agroalimentari: un tesoro da valorizzare”. La Dr.ssa Alessia Esposito di R-Store ha premiato invece il secondo e il terzo classificato, I. C. De Filis di terni e I. T. I. E. Medi di san Giorgio a Cremano sempre  nell’ambito del Picnic della scienza.