music and future

Simons, “Vieni con me” salto musicale nei mitici anni ’80

simonsROMA – Un salto dissacrante, divertente e divertito nei meravigliosi anni 80, da parte di un gruppo di musicisti che a quell’epoca non era ancora nato. E’ questo “Vieni con me (1980)”, il nuovo contagioso singolo dei Simons, accompagnato dal videoclip ironico e vintage di Francesco Lettieri.

Simons, Vieni con me, racconto di un’epoca

“Vieni con me (1980)” è il racconto di un’epoca, del suo essere scanzonata, del suo ottimismo presto andato in frantumi, di un anno (e un decennio) in cui si faceva spazio al “tutto è possibile”: “La casa che vorrei, in fondo è tutto ok” cantano i Simons, ironizzando su un periodo sfumato, lasciando dietro di sé copertine dai colori appariscenti e poster patinati, musicassette e l’immancabile karaoke. In linea con il singolo è anche il videoclip firmato da Francesco Lettieri che con i Simons tira fuori la sua anima più vintage, accompagnando per mano lo spettatore in un viaggio nel passato, appunto, negli Ottanta, dando vita a un videoclip da vedere e rivedere per perdersi nel ricordo, con il sorriso.

Vieni con me, il video

Un interno casa, rigorosamente arredata “in stile” con colori sgargianti come gli abiti, una festa e tanti riferimenti che se ai più giovani fanno assaggiare in un lampo le atmosfere anni Ottanta, per quelli che all’epoca erano adolescenti o poco meno, diventano un dejavù, un’occasione dolce e amara per rivivere i bei tempi che furono, tra nostalgia e ironia. Perché in fondo “non ne avremo mai abbastanza, quanti sogni dentro una stanza, 1980”.

I Simons, la bio

La storia dei Simons parte dagli scantinati con una tacita promessa: provare a raccontarsi attraverso la musica, costruendo il futuro Insieme. Leo e Gugo si conoscono sui banchi di scuola, accomunati dal desiderio di evadere la routine quotidiana per sentirsi vivi. Con Bonno, Brandon e JD la sintonia è immediata. Il gruppo, che come riferimenti ha gli One Republic, Bastille, MGMT, Coldplay, Jovanotti e Cesare Cremonini. Nel 2012 incontra il produttore artistico Marco Bertoni che li conduce alla sperimentazione dell’elettropop. Esperimento che sfocia nel singolo d’esordio “Stanotte Sì” (2013), supportato da MTV e dai network radiofonici nazionali. I ‘radio tour’ estivi più noti sono successivi alla partecipazione al Festival di Castrocaro e precedono l’ingresso ad Amici di Maria De Filippi: i Simons sono la prima band ad accedere al programma, che lasciano con la consapevolezza dei propri limiti e la determinazione a lavorare sodo per superarli. I Simons sono: Leonardo “Leo” Cristoni (voce); Emanuele “Bonno” Bonini (chitarra); Jason “JD” Donato alle (tastiere); Guglielmo “Gugo” Gibertini (basso); Mattia “Brandon” Campana (batteria).

simons-2