salute

Secondo un ultimo studio, i papà grassottelli sono più attraenti e vivono più a lungo

pancetta-uomoRoma – Secondo un ultimo studio, i papà grassottelli vivono più a lungo, sono più attraenti e sono più bravi nel passaggio dei propri geni, rispetto alla loro controparte più snella.

Diventare più in carne dopo esser diventati papà, a causa di una diminuzione dei livelli di testosterone, non rispecchia proprio del tutto l’ideale di ‘macho’, ma in realtà prolunga la vita e rafforza il sistema immunitario, secondo quanto riportato da Richard Bribiescas, professore di antropologia presso la Yale University.

Ci sono prove, secondo le quali questi uomini sono meno soggetti a soffrire di attacchi di cuore e cancro alla prostata. Già uno studio condotto nel 2008, aveva scoperto che gli uomini con un metabolismo veloce erano del 50% più soggetti a morire in un dato anno, rispetto a coloro che avevano un metabolismo lento.

“Essere macho ti fa solo stare male,” ha detto il professor Bribiescas. “L’immagine Hollywoodiana del macho che porta sulle proprie spalle il peso delle giornate, rimanda ad un’idea di indistruttibilità. In realtà, non è così, sono proprio questi gli uomini più soggetti a malattie.” Il professor Bribiescas, ha inoltre aggiunto che diventare più in carne spinge l’uomo a passare più tempo con i propri figli invece di cercare una nuova donna, anche se il crescente livello di grasso, li renderebbe comunque più attraenti agli occhi della controparte femminile.

Fonte www.telegraph.co.uk