Al via accordo Miur-Ericsson, parte alternanza all’istituto Pirelli di Roma

miur-ericsson-2Roma – Tre iniziative di alternanza scuola-lavoro, con 60 studenti inizialmente coinvolti a Roma e l’obiettivo di arrivare a 250 in Italia, nel corso dell’attuale anno scolastico. Prende il via ‘Ericsson@school’, il progetto nato dall’accordo tra Ericsson e il ministero dell’Istruzione, siglato lo scorso 6 luglio.

L’iniziativa, che avra’ luogo nell’istituto superiore Leopoldo Pirelli di Roma, prevede lezioni teoriche, training in azienda e corsi e-learning con tre percorsi congiunti che coinvolgeranno i dipendenti di Ericsson Italia in attivita’ di volontariato. Questi faranno da tutor agli studenti con lezioni, esercitazioni in classe e con l’accompagnamento durante lo stage in azienda. La prima iniziativa vedra’ appunto impegnati decine di dipendenti e ricercatori dell’azienda, che si occuperanno del processo di formazione nelle scuole grazie al progetto di volontariato che Ericsson ha lanciato nel 2016 in Italia, ‘Technology for good employee volunteer program’. La seconda iniziativa riguarda la ‘Ericsson academy’. Una piattaforma cloud per e-learning, gia’ destinata alla formazione di dipendenti, clienti e partner di Ericsson. La piattaforma sara’ ora accessibile agli studenti e comprendera’ temi trasversali e di business, oltre alle recenti tecnologie per la gestione delle reti di telecomunicazione.

Infine, la Digital school, inaugurata oggi al Pirelli. All’interno dell’istituto infatti e’ stato allestito un totem, abilitatore della trasformazione digitale della scuola. Tra le sue funzionalita’, la possibilita’ di richiedere certificati e permessi; consultare in tempo reale informazioni sull’orario delle lezioni, sul ricevimento dei professori e sulle attivita’ extrascolastiche e di effettuare pagamenti relativi ai contributi scolastici. Il totem e’ dotato di schermo touch, wi-fi e servizi It integrati.

“Il programma che prende il via oggi- ha detto, all’agenzia Dire, l’head of innovation di Ericsson Italia, Rossella Cardone a margine della presentazione del progetto all’istituto Pirelli- e’ un ulteriore conferma dell’impegno di Ericsson nei confronti dei giovani. Un iniziativa in linea con l’accordo siglato con il Miur solo 4 mesi fa che ha l’obiettivo di sviluppare competenze di vario tipo. In primis quelle trasversali, che danno l’opportunita’ agli studenti di capire come si sta trasformando il mondo del lavoro per potersi poi orientare nel loro futuro. Quindi le competenze tecnologiche e digitali sempre piu’ necessarie in ogni tipologia di lavoro”. “L’alternanza scuola-lavoro entra nel vivo anche grazie a questo progetto- ha aggiunto il capo segreteria tecnica del Miur, Giovanni Di Fede- ora sono le imprese che vengono da noi perche’ hanno capito il potenziale di questo strumento. Il nostro obiettivo e’ arrivare a 1 milione e 150mila studenti coinvolti”.