spettacolo

‘David Bowie Is’ fa il botto: raggiunta quota 100mila visite a Bologna

david_bowieROMA – A meno di due settimane dalla chiusura, nella sua unica tappa italiana, la mostra “David Bowie is” sfonda quota 100.000 visitatori. Si tratta proprio del numero indicato a suo tempo come ‘break even’ da Lorenzo Sassoli De’ Bianchi, presidente uscente dell’Istituzione Bologna Musei.

David Bowie is: già sold out questo weekend

“Sono oltre 100.000 i visitatori che ad oggi hanno visitato la mostra-evento ospitata al Mambo di Bologna”, fanno sapere dallo stesso museo bolognese. I numeri del Mambo fanno salire a 1,5 milioni nel mondo i visitatori di “David Bowie is”. Registrata “la grande richiesta” di ingressi che si conta tuttora a Bologna, al Mambo per agevolare le visite è stato rivisto il calendario delle aperture aggiungendo una giornata e prorogando gli orari dell’ultima settimana (6-13 novembre). Ad esempio, per domenica 13 novembre, l’ultimo giorno della mostra, l’apertura è stata fissata fino alle 23.30.

Bowie-IS

Tantissimi  gli oggetti appartenuti al Duca Bianco

Più di trecento oggeti provenienti dall’archivio personale del Duca Bianco sono stati selezionati dai curatori della mostra organizzata dal Victoria and Albert Museum di Londra, Victoria Broackes e Geoffry Marsh, che hanno diviso tematicamente in tre aree il percorso multimediale nella carriera del musicista.

La mostra ‘David Bowie is’ è divisa in tre partidavid bowie

La prima introduce il pubblico ai primi anni di vita e della carriera di David Bowie nella Londra del 1960, risalendo man mano fino al punto di svolta del singolo “Space Oddity” nel 1966. La seconda parte accompagna il visitatore all’interno del processo creativo di Bowie e rivela le differenti fonti d’ispirazione che hanno dato forma alla sua musica e allo stile delle sue performance. La terza, infine, immerge il pubblico nello spettacolare mondo dei grandi concerti live. In quest’ultima sezione, le presentazioni audio e video di grandi dimensioni sono accoppiate all’esposizione di diversi costumi di scena e materiali originali dell’artista.

Bowie interprete della società

Quello che ne emerge è il ritratto di un’artista eclettico e pieno di energia che ha dominato le classifiche di tutto il mondo per cinque decadi. Audace, innovativo e influente: David Bowie è stato capace di osservare e reinterpretare la società contemporanea in maniera del tutto singolare.

Bologna, ultima tappa europea

Bologna – che ha battuto la concorrenza di Roma, Mantova e Milano – sarà l’ultima tappa europea della mostra, partita da Londra nel 2013 ed  approdata poi anche a Chicago, San Paolo, Toronto, Parigi, Berlino, Melbourne e Groningen raggiungendo risultati impressionanti. Solo a Londra, infatti, sono stati registrati più di 300.000 visitatori. Segno evidente che la musica e l’influenza di David Bowie continua a vivere.