spettacolo

Quarant’anni di jazz a Roma

14233179_1276194172399954_3095069418905061040_n

Roma – Era il 1976 quando nella capitale nasceva il Roma Jazz Festival, da allora ad oggi il direttore artistico Mario Ciampà ha scritto pagine e pagine di storia della musica, portando in città leggende del calibro di Davis e Metheny. Quarant’anni di musica su palcoscenici di ogni tipo: da Circo Massimo a Villa Ada fino al Foro Italico. Chet Baker, Fats Domino, Ray Charles sono solo alcuni dei grandi nomi che il Roma Jazz Festival ha saputo coinvolgere in tanti anni di attività. Puntuale anche quest’anno il festival va in scena fino al 23 novembre nelle sale dell’Auditorium Parco della Musica. Sipario aperto già da ieri mattina con Gioca Jazz, appuntamento didattico a cura di Massimo Nunzi e dedicato ai più piccoli per “Auditorium Family”: la musica jazz viene raccontata, vissuta e spiegata ai bambini dai 4 ai 12 anni.

Joshua redman

Joshua redman

Primo appuntamento serale in calendario l’8 novembre con due maestri del jazz contemporaneo: Joshua Redman e Brad Mehldau che regaleranno al pubblico un dialogo intimo e concentrato sax e pianoforte. Atteso l’appuntamento il 9 novembre con il giovanissimo Jacob Collier, che in solo (voce, tastiere, chitarra, basso, batteria, elettronica) suonerà i brani del disco In My Room. Il polistrumentista ha soli 21 anni ed è stato definito un genio da gente come Quincy Jones, Herbie Hancock e Pat Metheny. In arrivo poi il 12 novembre Richard Galliano, ancora il 13 John Scofield. Incontro inedito invece il 14 con Erri De Luca che insieme a Stefano Di Battista, Roberto Pistolesi, Daniele Sorrentino, Andrea Rea e Nicky Nicolai, spiegherà la genesi di “La musica provata”, libro e DVD uscito due anni fa per Feltrinelli. Un viaggio fra musica e memoria, che ripercorre tappe diversissime: letture scolastiche, musica classica, brani di Pete Seeger e Boris Vian, canzoni scritte con il compianto Gian Maria Testa e ancora la guerra in Jugoslavia e i canti di operai e contadini. Immancabile la presenza in calendario di Enrico Rava che salirà sul palco della Sala Sinopoli il 15 novembre e il 18 è invece attesissima la prima internazionale di STANLEY JORDAN E BILLY COBHAM, il 21 è la volta della New Talents Jazz Orchestra di Mario Corvini e il 22 spazio ad una prima nazionale: JACKY TERRASSON TRIO – Special Guest CÉCILE MCLORIN SALVANT. Il gran finale è il 23 con Omar Sosa & Yilian Cañizares.

Billy Cobham

Billy Cobham

Per approfondimenti sul programma www.romajazzfestival.it e www.auditorium.com

Auditorium Parco della Musica – Viale Pietro de Coubertin, 30 – Roma
PREVENDITA ONLINE: www.auditorium.com