libri

Il buio, il romanzo dove dolore pubblico e privato perdono i contorni

cop_buioROMA – Si intitola “Il buio” il primo romanzo di Francesco Bennardis edito da “Sensibili alle Foglie”. C’è sempre un buon motivo per leggere un libro e Il buio ne offre almeno due. Nelle sue centododici pagine, infatti, due le dimensioni della storia, quella pubblica e quella privata, che si intrecciano, si inseguono, si accavallano per poi confondersi. Due dimensioni accomunate da un unico sentimento, il dolore.

Il buio, il romanzo

Il lutto privato di Irene, la protagonista, ha sullo sfondo il dolore di un’intera nazione. Tre gli avvenimenti che nel 1980, questo l’anno della narrazione, in rapida successione, segnarono la storia d’Italia. Tre eventi drammatici – il disastro di Ustica, il terremoto dell’Irpinia e la bomba alla stazione di Bologna – che “costrinsero” il Paese a riscoprire il sentimento della solidarietà e del dolore collettivo. Tre eventi in grado anche di ridimensionare il dolore di una madre per la morte del proprio figlio. Irene scoprirà, in questo modo, che il suo non è un lutto esclusivo e che la chiusura al mondo che si è imposta è una scelta egoistica.

Il buio Francesco Bennardis, l’intervista

“La solidarietà tra le persone, racconta Francesco Bennardis nell’intervista esclusiva a Diregiovani, è il più grande dei rimedi. È attraverso questo senso di solidarietà che Irene riuscirà in qualche modo ad elaborare il suo lutto privato. A riemergere dal suo buio”. Il breve romanzo offre così uno spunto per rivivere o, ai più giovani, di vivere, attraverso le vicende di Irene e di suo marito, alcuni degli avvenimenti più tragici del nostro recente passato. Il buio è un modo per non dimenticare, un modo per poter leggere con occhi diversi gli avvenimenti di oggi.

Il buio, l’autore

Francesco Bennardis è nato nel 1971, a Roma, città in cui vive. Laureato in Lettere e appassionato di numeri, per diversi anni si è occupato di musica e di tecnologie musicali. Ha pubblicato una delle prime guide di informatica musicale e, nel 2016, alcuni racconti in raccolte antologiche: “I Vizi Capitali”; “Allucinazioni Urbane”, “Un’Estate a Roma”; “Un’altra Parola”, editi da Erudita e Giulio Perrone Editore. Questo è il suo romanzo d’esordio.

IL BUIO

Edizioni: Sensibili alle Foglie

Collana Ospiti

Pagine: 112

Prezzo: 13,00