sport

Calcio e solidarietà: i vigili del fuoco inaugurano nuove strutture sportive

partita solidarietà vigili del fuocoROMA –  Con il volto ancora tirato dalla fatica e dal duro lavoro: così ci appaiono i Vigili del Fuoco che incontriamo presso le Scuole Centrali Antincendi dei Vigili del Fuoco di Roma alle Capannelle. Chi appena rientrato dalle zone terremotate, chi dal litorale laziale frustato ieri sera dalla spaventosa tromba d’aria. Uomini da sempre abituati a fare i conti con il pericolo e con il rischio estremo. Necessaria, oltre a doti personali come il coraggio e l’altruismo, una perfetta forma fisica da tenere sempre al top.

E, proprio in quest’ottica, uno dei maggiori centri di addestramento italiani, le Scuole Centrali Antincendi ospitate di fronte l’Ippodromo delle Capannelle, si rifà il trucco. Nuova pista d’atletica, che sostituisce il vecchio tartan su cui si sono allenate generazioni di campioni, e nuovo campo da calcio.

Per salutare l’evento, svoltosi questa mattina a Roma, quale migliore occasione di una partita di calcio: e triangolare sia! A sfidarsi la rappresentativa Italiana Attori, l’Associazione Calcio e Solidarietà Giornalisti Rai e una selezione dei Vigili del Fuoco, sotto un diluvio incessante. Ma l’inaugurazione ha vissuto anche momenti istituzionali: la presenza del Presidente del Coni Giovanni Malagò, e del Ministro dell’Interno Angelino Alfano. Malagò si è detto “felice di stare qui con voi, con l’Italia che salva l’Italia. Personalmente poi, ci ho messo la faccia, perché credo che le interazioni tra sport e istituzioni siano il valore aggiunto del nostro paese”.

In qualità di “capo” dello sport ha assistito con molta commozione alla premiazione, avvenuta per mano del ministro, di dodici atleti provenienti da società sportive sparsi su tutto il territorio italiano, vincitori del concorso per l’ammissione al gruppo sportivo dei Vigili del Fuoco, le “Fiamme Rosse”.

“Ve li affidiamo con fiducia”, ha concluso Malagò. Avvicinato dai nostri microfoni ha parlato, riferendosi al mancato sostegno alla candidatura per Roma 2024, di “ferita ancora aperta” ma della necessità di guardare avanti. Alfano, invece, ha salutato gli atleti definendoli “atleti per una stagione della vita, vigili del fuoco per tutta la vita”.