spettacolo

Pink Floyd, anche in Italia la raccolta dei loro primi sette anni di attività

pink floyd raccoltaROMA – The Early Years 1965-1972 viaggio alle radici dei Pink Floyd. Disponibile anche in Italia, per Warner Music, in solo 3mila copie, la più completa raccolta musicale di una delle più grandi band musicali di tutti i tempi. Musica e gadget di ogni sorta per un’operazione che definire nostalgica è, di sicuro, riduttivo.

The Early Years 1965-1972, i primi sette anni dei Pink Floyd

La raccolta, 28 dischi, divisa in 6 volumi, uscirà sul mercato il prossimo 11 novembre. Una collezione che gli appassionati di musica non possono lasciarsi sfuggire. Peccato il costo proibitivo per molti, non meno di 400 euro circa, e la tiratura limitata. Il cofanetto comprende moltissimo materiale dato per perso o distrutto. Concerti mai visionati, registrazioni in studio e filmati tratti da comparsate in Tv. Non mancherà il volume con i film. Tra questi ‘The Committee’, ‘More’ e ‘La Vallée’.

pink floyd raccolta

Pink Floyd, i 7 anni che cambiarono la musica

E’ Nick Mason, il batterista della band, ad aver dato il maggior contributo alla costruzione della raccolta. Lui il topo d’archivio in grado di riportare alla luce brani inediti, spartiti e filmati d’epoca. The Early Years 1965-1972 non è solo musica e video ma anche gadget. Foto, biglietti dei concerti e locandine degli spettacoli. C’è proprio tutto quello che può fare la felicità degli appassionati e di chi ha voglia di approcciarsi al gruppo. Tra le curiosità disponibili anche i balletti originali ideati sulle musiche dei Pink Floyd da un vero e proprio mostro sacro della danza, Roland Petit. Venti i brani inediti riproposti che, per diversi motivi, non furono mai incisi. Perla rara le tracce di 16 brani creati per “Zabriskie Point” di Michelangelo Antonioni e mai utilizzate.