fotogallery

Misterioso oggetto non identificato si schianta in Birmania – FOTO

Un grande oggetto metallico non identificato è caduto dal cielo il 10 novembre nella remota regione montuosa della Birmania.

oggetto non identificato birmania

L’oggetto cilindrico, che è di circa 3,7 metri di lunghezza e 1,5 metri di diametro, si è schiantato nel villaggio di Lone Khin, nei pressi di una miniera di giada.
Gli abitanti del villaggio si sono svegliati la mattina presto per il forte tonfo e le vibrazioni, quando l’oggetto è caduto a terra.
Anche se nessuno è rimasto ferito, l’oggetto ha distrutto la tenda di un minatore, mentre un odore di bruciato riempiva l’aria.

“Inizialmente, abbiamo pensato che fosse una guerra. L’esplosione ha fatto scuotere le nostre case. Abbiamo visto il fumo dal nostro villaggio,” racconta Daw Ma Kyi, un abitante di Lone Khin abitante Daw Ma Kyi al Myanmar Times.

Il misterioso oggetto non identificato

A prima vista, l’oggetto sembra un componente di un aereo.

“Penso sia stato un motore perché ho trovato un diodo e molti fili di rame alla parte terminale del corpo”, ha detto il paesano Ko Maung Myo. “Sembra un blocco motore a reazione.”

Tuttavia, i funzionari del governo sostengono di non aver identificato l’oggetto e hanno inviato esperti per esaminarlo. Un ex funzionario del governo del Dipartimento dell’aviazione sostiene che l’immagine mostrata su Facebook del misterioso “UFO” sembrava più un razzo che il componente di un aereo commerciale.

Proprio il 10 novembre la Cina ha annunciato il successo del lancio di un razzo  LM-11 (Long Narch Rocket 11)nello spazio, insieme a cinque satelliti e un veicolo spaziale sperimentale.
Il XPNAV-1 (acronimo di Maichong Xing Shiyan Weixing), un veicolo spaziale di 240 chilogrammi dotato di pannelli solari e due rivelatori che utilizzano emissioni di raggi X dalle pulsar per navigare, ha lo scopo di individuare la posizione dei veicoli spaziali nello spazio profondo.

detriti-spazioSpazzatura nello Spazio

I detriti spaziali sono una parte normale dei lanci di satelliti e razzi.
Anche se le probabilità che ogni singola persona venga colpita dai detriti è bassa, le probabilità che possano colpire una deelle 7 miliardi di persone sulla Terra è sorprendentemente alta.

Dopo il lancio di un satellite delle dimensioni di uno scuolabus nel 2011, Mark Matney, uno scienziato dell’Orbital Debris Program Office al Johnson Space Center della NASA a Houston, aveva dichiarato che le probabilità di essere colpiti da qualche detrito subito dopo il lancio erano circa una su 3.200.

Lo spazio è disseminato di spazzatura di esplorazioni passate.
In tutto, ci sono stati almeno 500 mila pezzi di spazzatura spaziale che orbitano intorno al nostro pianeta dal 2010, anche se la maggior parte è di piccola taglia.

Di quella spazzatura spaziale, più di 20.000 pezzi sono più grandi di una pallina da softball, secondo la NASA.
Nel 2012, la Svizzera ha proposto la costruzione di un  “custode spaziale” per ripulire un po’ di quei detriti.