Eduscopio, dalla Fondazione Agnelli la lista delle migliori scuole italiane

eduscopioROMA – È online la nuova edizione 2016/17 di eduscopio.it della Fondazione Agnelli. Qui i dati aggiornati sulle scuole superiori che meglio preparano agli studi universitari o al lavoro dopo il diploma. Il portale è nato nel 2014 ed è completamente gratuito. In modo chiaro contiene informazioni sulla qualità degli istituti secondari di II grado di tutta Italia. Eduscopio si propone come risorsa e aiuto per gli studenti nel momento della scelta – importante e difficile – della scuola da frequentare dopo l’esame di terza media.

Eduscopio, sotto “esame” i dati di un milione di diplomati

Per la nuova edizione di eduscopio.it, i ricercatori della Fondazione Agnelli – Gianfranco De Simone, responsabile del progetto, e Martino Bernardi – hanno analizzato i dati di quasi un milione di diplomati italiani in tre successivi anni scolastici (a.s. 2010/11, 2011/12 e 2012/13) provenienti da circa 6.000 corsi di studio secondari di secondo grado. Per ogni città italiana pubblicata la lista delle migliori scuole pupubbliche. La sezione sugli esiti lavorativi dei diplomati è stata sviluppata in collaborazione con il CRISP – Università Milano Bicocca e si è avvalsa dei dati sulle Comunicazioni Obbligatorie del Ministero del Lavoro messi a disposizione dalle sette amministrazioni regionali coinvolte.

Eduscopio, un piccolo assaggio della classifica

A Milano il Sacro Cuore guida la classifica dei classici migliori della città, l’Alessandro Volta è, invece, il top ten degli scientifici. A Roma, doppietta per il liceo Mamiani del quartiere Prati.
A Torino domina la classifica del classico il Camillo Benso di Cavour per gli scientifici resta saldo in testa l’Umberto I. A Firenze il miglior classico è il Dante Alighieri, mentre lo scientifico Leonardo da Vinci ha battuto il Guido Castelnuovo. A Napoli il classico Umberto I ha superato il liceo Jacopo Sannazzaro, conquistando la vetta della classifica. Per lo scientifico è saldamente in testa il Giuseppe Mercalli. Tutte le scuole e le posizioni ottenute sono consultabili al sito eduscopio.it

eduscopio-2

Eduscopio, formazione e ingresso nel mondo del lavoro

Due i compiti educativi delle scuole analizzati dalla Fondazione Agnelli. Da un lato la capacità di preparare e orientare agli studi universitari dall’altro la capacità di permettere un buon ingresso nel mondo del lavoro a chi, dopo il diploma, intende non proseguire gli studi. Quest’ultima è la vera e propria novità offerta dallo speciale osservatorio. In particolare le scuole “osservate” sono di sette regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Lazio, Basilicata e Sardegna, che insieme rappresentano il 62% del PIL italiano.

Eduscopio, parola al direttore della Fondazione Agnelli

“Eduscopio sta diventando per le famiglie un appuntamento consolidato e atteso” commenta Andrea Gavosto, direttore Fondazione Agnelli. “Lo dimostrano, prosegue, i 500mila utenti unici che hanno fino a oggi visitato il portale e i 2 milioni di pagine consultate. Ha successo, perché dà risposte chiare alla domanda di trasparenza sulla scuola che viene dalle famiglie. Le informazioni sono frutto di analisi accurate a partire da dati oggettivi e affidabili su circa un milione di studenti. Lo studente può confrontare gli istituti che offrono l’indirizzo di suo interesse nell’area dove risiede. Fino a ieri valutavamo solo la qualità della formazione che le scuole offrono in vista degli studi universitari, in tutta Italia. La novità quest’anno è che valutiamo anche l’efficacia della scuole nel formare al lavoro subito dopo il diploma”.