fotogallery

Oggi è il Giorno del Ringraziamento: curiosità e fatti su tacchini e pellegrini

giorno del ringraziamentoROMA – Oggi negli USA si festeggia il Giorno del Ringraziamento, una delle feste più popolari d’America, un momento per il cibo, per la famiglia e per gli eventi che risalgono ai primi giorni del Paese.

Celebrata il quarto giovedi del mese di novembre negli Stati Uniti, il “Thanksgiving” è iniziata come una tradizione per la benedizione del raccolto e il completamento felice dell’anno trascorso.

Mentre i nativi americani e gli europei hanno festeggiato la fine della stagione del raccolto con varie celebrazioni per diversi secoli, la festa del Ringraziamento come la conosciamo oggi, è generalmente caratterizzata da una riunione informale di amici e famiglie.

Si tratta di una festa che in Italia, così come in Europa, non viene celebrata, ma è una delle più sentite dagli americani.
Ecco qualche curiosità sul “Giorno del Tacchino”.

giorno-del-ringraziamentoLe origini del Giorno del Ringraziamento

L’origine delle celebrazioni del Ringraziamento risale al 1621.
Nessuno sa con certezza il giorno in cui i pellegrini tennero il primo festeggiamento, ma gli storici ritengono che la giornata sia stata probabilmente celebrata tra il 21 settembre e l’11 novembre nel 1621.
Quando 53 pellegrini si riunirono a Plymouth per una messa nella celebrazione del loro primo raccolto nel Nuovo Mondo, invitarono 90 membri appartenenti ai nativi americani Wampanoag a banchettare con loro.
La festa, che durò tre giorni, è stato il primo esempio di raccolta del Ringraziamento in America.
Nel 1863 Lincoln proclamò l’ultimo giovedì di novembre come giornata nazionale del ringraziamento, rendendo ufficialmente la tradizione una vacanza annuale.


giorno-ringraziamentoLa parata annuale

Uno degli appuntamenti più importanti del giorno del ringraziamento, oltre alle tavolate con gli amici e il football, è senza dubbio la famosa parata di Macy di New York.
La prima “Thanksgiving Day Parade” ha avuto luogo nel 1914, quando i dipendenti di Macy vestiti in costumi vivaci cominciarono a marciare sulla 34th strada.
Inizialmente si utilizzavano carri per la sfilata al posto dei palloncini, ed era caratterizzata da scimmie, orsi, cammelli ed elefanti presi in prestito dallo zoo di Central Park.
Fu chiamata originariamente Macy’s Christmas Parade, ma è stato rinominata il Macy’s Thanksgiving Day Parade nel 1927.


jingle-bellsJingle Bells

Nel 1857 James Pierpoint compose la celebre canzone per i bambini che festeggiavano il Ringraziamento.

Il titolo era “One Horse Open Sleigh”.

Il successo fu tale che la canzone venne cantata di nuovo a Natale.

Il brano divenne rapidamente associato con la stagione delle vacanze di Natale.

Nel 1859, due anni dopo, il titolo è stato ufficialmente cambiato in Jingle Bells.

 


giorno-del-ringraziamentoIl “giorno del tacchino”

I tacchini non erano sul menù del primo pasto del Ringraziamento. In realtà, cervi, mais, merluzzi, e altri pesci furono tra i piatti serviti nel 1621.
Tuttavia, l’uccelo divenne gradualmente il centro della nuova tradizione, grazie, in parte, a Sarah Josepha Hale, una scrittrice del 19° secolo.
Nel suo romanzo del 1827 “Northwood, A Tale of New England,” Hale parlò del menu ideale del Ringraziamento, dove un posto d’onore spettava al tacchino, considerandolo “un pasto signorile”.
Ogni anno il Presidente degli USA concede la “grazia” ad un tacchino, in un evento in diretta su tutte le televisioni del Paese.
Una piccola curiosità: Benjamin Franklin voleva che il tacchino fosse l’uccello ufficiale degli Stati Uniti, pensando fosse più americano dell’aquila e “più rispettabile”.