Sono un ragazzo vergine e spesso mi capitano delle polluzioni notturne…

Non vorrei aver lasciato sul water tracce di sperma,ho paura che la vagina di mia madre possa essere venuta a contatto con il mio sperma.

Salve, sono un ragazzo vergine e spesso mi capitano delle polluzioni notturne. Di solito quando ciò accade sono abituato a lavarmi e cambiarmi subito, ma la notte di 3 o 4 giorni fa mi sono alzato per urinare e sentendo leggermente umido tra le gambe pensavo che potesse essere qualche goccia di urina. La mattina successiva mi sono accorto che effettivamente avevo avuto una polluzione, e non vorrei aver lasciato sul water tracce di sperma che potrebbe essermi colato sulle gambe. Cosi ora ho un dubbio che mi assale: dato che mia madre quella stessa notte ha usato il water dove mi sono seduto io (il che potrebbe essere avvenuto anche un paio di minuti dopo che sono tornato a letto), potrebbe essere possibile che mia la vagina di mia madre possa essere venuta a contatto con il mio sperma (anche per esempio che dalle gambe le sia “colata” nella vagina) e che ci sia il rischio di una possibile gravidanza?

Claudio


Caro Claudio,
ci sentiamo subito di tranquillizzarti, in quanto affinché ci sia un concepimento è necessario avere un rapporto non protetto con eiaculazione interna alla vagina e la donna deve trovarsi nei suoi giorni fertili. Nella tua situazione da quanto scrivi ci sembra di capire che sia avvenuta solo la mastrurbazione, quindi mancano i presupposti per una gravidanza. Infatti, attraverso il solo contatto esterno, non c’è alcun rischio. Tieni presente, inoltre, che gli spermatozoi non sopravvivono a contatto con oggetti appartenenti all’ambiente esterno, in quanto valori come temperatura e ph risultano non adeguati.
Speriamo di averti tranquillizzato e chiarito i dubbi.

Un caro saluto!