tech

Karaoke One l’app che ti proietta sul palco di X Factor

Karaoke OneROMA – Da karaoke player a social network della musica. Grazie alla partnership con la trasmissione di SKY Uno, X Factor 2016, con l’app Karaoke One «lo spettatore davanti allo schermo diventa protagonista attraverso il digitale» spiega il CEO e co-founder Antonio Vecchio, pugliese, classe 86.

Karaoke One come funziona

L’applicazione – disponibile per dispositivi Apple, Android e Windows permette agli utenti registrati, accedendo alla sezione Be Rock dell’app, di cantare, registrare e condividere video e audio delle proprie performance e interagire con la community degli amanti della musica lasciando commenti, seguendo gli altri utenti e mostrando il proprio apprezzamento con la reaction “You Rock”. I video più apprezzati verranno poi mostrati sul sito ufficiale di X Factor Italia: http://xfactor.sky.it e sull’app. Chi vuole diventare protagonista e mostrare il proprio talento, lo può fare semplicemente con il proprio smartphone. Per Antonio Vecchio «l’idea alla base di Be Rock offrirà un’esperienza ancora più emozionante, coinvolgente e innovativa agli appassionati di X Factor 2016, che potranno mostrare quanto sono “rock” ed interagire con gli altri fan dello show dal proprio smartphone».

karaoke-one

Karaoke One da startup a impresa

«Il digitale ti permette di lavorare nella campagna pugliese come sull’Empire State Building» racconta Vecchio. «Basta una connessione e se hai un’idea valida può diventare un lavoro». «Noi founder di Karaoke One abbiamo lasciato i nostri precedenti lavori per dedicarci ad una impresa nostra perché crediamo in questo Paese e non vorremo andare a lavorare all’estero». Così il lavoro se lo sono creato da soli. Giovanni Parato, Antonio Vecchio, Marco Grasso, Chiara Parato e Domenico Rosito lavoravano tutti in ambito tecnologico ma circa tre anni fa, analizzando i trend topics delle app più ricercate in rete si sono resi conto che quelle sul Karaoke andavano per la maggiore, ma che non esisteva un vero leader sul mercato. «Dopo una attenta analisi degli app store abbiamo trovato il prodotto da costruire che incontrasse le nostre passioni e competenze, un’app di karaoke, con caratteristiche di un vero social network. Nasce così Karaoke One, il primo social network per gli amanti della musica». Così presentano la loro idea a Roma ed entrano subito nel programma di accelerazione di Luiss Enlabs, l’acceleratore di startup più grande d’Europa. Così ricevono un primo investimento di capitale di 60mila euro da LVenture Group per superare i 6 mesi di accelerazione (agosto 2015 – gennaio 2016) seguiti da altri 450mila al primo round dopo la fine del programma di accelerazione (150 da LVenture e 300 da Business Angel). E da 5 lo staff cresce: «oggi siamo in 15 a lavorare sul progetto» raccontano i founder. L’obiettivo per il 2017 è arrivare far cantare tutto il mondo e connettere le persone per mezzo delle emozioni che solo la musica sa creare. E per far urlare a tutti “You Rock!”