fotogallery

“Ultimo tango a Parigi”, torna lo scandalo per la scena del burro

scena del burro di ultimo tango a parigiROMA – A 44 anni di distanza, è ancora polemica per la scena del burro di Ultimo tango a Parigi.
La pellicola del 1972 di Bernardo Bertolucci, fin dalla sua uscita cinematografica ha dato scandalo a livello mondiale per alcune sequenze esplicite.
Marlon Brando e Maria Schneider sono i protagonisti di una relazione di sensi, dominata dalla passione e dall’erotismo.
Scene estremamente proibitive per l’epoca che diedero scandalo in Italia, dove nel 1976 la pellicola fu condannata alla distruzione.
Riabilitato nel 1987, 11 anni dopo la condanna, Ultimo tango a Parigi continua ancora oggi a sollevare numerose polemiche, in particolare per la celebre scena del burro.

Il caso della scena del burro in Ultimo tango a Parigi

Appena 19enne e inesperta, la giovane Maria Schneider si trovò a interpretare un ruolo estremo.
La protagonista doveva intraprendere una relazione erotica ed esplicita con il personaggio maturo interpretato da Marlon Brando, all’epoca 49enne.
Nonostante le difficoltà, Maria si dimostrò all’altezza della parte.

Poi arrivò il momento di girare la scena incriminata.
Bertolucci e Brando, come raccontato nel 2013 dal regista, ebbero l’idea di rendere più credibile la violenza finale.
Maria aveva letto la sceneggiatura, e per quanto turbata dalla scena della sodomizzazione, non si tirò indietro.
Ma il regista volle improvvisare a sua insaputa per avere una reazione autentica dall’attrice.

Così si arriva alla popolare scena del burro di Ultimo tango a Parigi, dove Marlon Brando prende di forza Maria Schneider sodomizzandola con del burro.

ultimo-tango-a-parigiLa polemica

In un’intervista al Daily Mail, Maria Schneider (morta di cancro nel 2011), raccontò di essersi sentita “realmente umiliata. E anche un pò stuprata da Brando e da Bertolucci. Dopo aver girato Brando non mi consolò nè mi ha chiesto scusa”.

Bertolucci ha dichiarato di essersi sentito in colpa per aver nascosto l’idea a Maria.
Ma ha sempre ribadito che l’attrice aveva letto tutta la sceneggiatura ed era a conoscenza della violenza nella scena.
L’unica cosa che non sapeva, dunque, era l’utilizzo del burro.

La polemica è tornata online dopo che Variety ha rispolverato una vecchia intervista del 2013 di Bertolucci, dove raccontò l’aneddoto sulla scena incriminata.

Interviene Bertolucci

Dopo il tam tam mediatico internazionale (su Twitter le star americane si sono schierate contro Bertolucci), il regista torna sull’argomento.

“Vorrei, per l’ultima volta, chiarire un ridicolo equivoco che continua a riportare ‘Ultimo Tango a Parigi’ sui giornali di tutto il mondo. Qualche anno fa, alla Cinematèque Française, qualcuno mi ha chiesto dettagli sulla famosa ‘scena del burro’. Io ho precisato, ma forse non sono stato chiaro, di avere deciso insieme a Marlon Brando di non informare Maria che avremmo usato del burro. Volevamo la sua reazione spontanea a quell’uso improprio. L’equivoco nasce qui.

Qualcuno ha pensato, e pensa, che Maria non fosse stata informata della violenza su di lei. Falso! Maria sapeva tutto perché aveva letto la sceneggiatura, dove era tutto descritto. L’unica novità era l’idea del burro. È quello che, come ho saputo molti anni dopo, offese Maria, non la violenza che subisce nella scena e che era prevista nella sceneggiatura del film. È consolante e desolante che qualcuno sia ancora così naïf da credere che al cinema accada per davvero quello che si vede sullo schermo. Quelli che non sanno che al cinema il sesso viene (quasi) sempre simulato, probabilmente, ogni volta che John Wayne spara a un suo nemico, credono che quello muoia per davvero”.