libri

Pitagora era vegetariano, il libro monologo per imparare sorridendo

Pitagora era vegetarianoROMA – Pitagora era vegetariano. Questo il titolo del nuovo libro-monologo (ed. Herkules Books – pag. 80 – € 10) di Antonio Orlando. Liberamente ispirato al libro “La vita di Pitagora” di Giamblico, il monologo di Antonio Orlando, dal titolo curioso quanto ammaliante, assume un rilievo del tutto originale nel campo della divulgazione storico-filosofico.

Pitagora era vegetariano, il libro

Le ultime ore di vita del Maestro diventano, per il filosofo greco, una sorta di testamento della sua meravigliosa esistenza. Racconta, in prima persona, la sua vita da adolescente, i viaggi, i maestri, la scuola fondata a Crotone, gli insegnamenti profusi e le peripezie che lo condussero a ritirarsi nella piana di Metaponto (Basilicata) dove morì. Sembra quasi di trovarsi faccia a faccia con il filosofo di Samo. I lettori diventano spettatori giulivi quando il protagonista accenna alle sue teorie, divertiti quando esalta le serate trascorse a fare “musica” con gli amici o gli aneddoti goliardici, carezzevoli quando racconta dell’Amore (confida di aver amato una donna) e mesti quando narra le atrocità perpetrate dai tiranni arroganti e senza scrupoli. Questo il ritmo del libro-monologo, condito da approfondimenti filosofici e matematici resi leggeri dal dialogo in prima persona e da accenni a canzoni contemporanee. Oltre alle speculazioni filosofiche, alle scoperte matematiche, all’invenzione della scala musicale, l’autore ci porta all’interno della scuola pitagorica di Crotone. Scopriremo come e cosa facevano (dalla mattina quando si alzavano) – (alla sera prima di coricarsi). Ascolteremo dalla sua viva voce perché era vegetariano diventando, inconsapevolmente, il padre del vegetarismo moderno.

Mia madre faceva la casalinga: era una donna bellissima. Alcuni sostennero che fu il Dio Apollo a
rendermi aitante ed intelligente, tutto questo perché?… un tipo che non sapeva tenere a freno la
propria lingua biforcuta, buttò in giro  una assurda malignità: ovvero che il Dio aveva intrapreso un’amicizia particolare con mia madre: bugia… una grossa bufala! La verità è un’altra storia.

Pitagora era vegetariano, non solo pagine

Nell’estate del 2017 partirà la rappresentazione teatrale del monologo con spettacoli a Metaponto città a soli 25 km da Matera capitale europea della cultura 2019.  Poi toccherà diverse scuole già dalla seconda metà di ottobre.

Pitagora era vegetariano, l’autore

Antonio Orlando (Policoro, 1978): essendo scrittore ed editore della Herklules Books, casa editrice nata in Basilicata, e precisamente a Policoro (l’antica Eraclea, luogo magico dove Pirro sconfisse i Romani con l’uso del fuoco e degli elefanti), vicina di “casa” della città di Metaponto (dove l’anima di Pitagora riposa in pace), non poteva non dar seguito a quanto afferma da sempre: “Lo scrittore è un operaio dell’animo umano: con le parole, forgia la vita che gli scorre accanto, raccontandola con onestà e determinazione”, in questo breve saggio ci ha aggiunto anche un pizzico di sana ironia. Ha già pubblicato: Il Killer di San Domenico e Morbo Sacro, due romanzi gialli, ambientati a Roma, che complicano la vita del capitano dei carabinieri Alessandro Bauceri.