Da una settimana sta accadendo una cosa che mi ricorda lo stalker…

Suonano un po di volte ma non risponde nessuno quando chiedo “chi è ?”. Questa cosa mi accadeva quando lo stalker mi cercava sotto casa.

Salve sono sempre io sono abbastanza preoccupata perché è una settimana che succede una cosa strana sotto il mio portone suonano un po’ di volte ma non risponde nessuno quando chiedo chi è ? E ieri sera per la prima volta hanno suonato ben 2 volte .. questo weekend sono da sola i miei sono andati via .. sono in montagna .. io purtroppo devo studiare per gli esami e sono da sola a casa .. ho un po’ paura perché il fatto di suonare in quel modo mi succedeva quando lo stalker mi suonava sotto casa e io dicevo a lui che mi capitavano queste cose lui dava la colpa ad altri dicendo che può essere qualcuno che mi spiava o sapeva i miei movimenti.. sono un pochino preoccupata .. non ho avvisato i miei se no si preoccupano .. però non saprei che fare ..

Anonima


Cara Anonima,
comprendiamo la tua preoccupazione, soprattutto facendo riferimento alla tua storia precedente. E’ normale che il pensiero vada immediatamente a quello che sono i tuoi trascorsi, i quali hanno, in qualche modo, creato una condizione di maggiore vulnerabilità in te.
Questi suoni del citofono potrebbero appartenere semplicemente al servizio di pubblicità in cassetta o ad altre comunicazioni generali per il condominio (promoter, postini, pulizie scale ecc ecc) senza necessariamente comportare un’effettiva minaccia ma immaginiamo che per te sia comunque difficile da gestire tale situazione, poiché la fantasia a volte si spinge oltre e non trova alcuna rassicurazione nella razionalizzazione.
Proprio per questo motivo torniamo a dirti che sarebbe importante parlarne con qualcuno. Probabilmente le tue esperienze ti hanno segnato a tal punto da creare una condizione di trauma a posteriori che sta condizionando fortemente la tua vita.
Oltre al suggerimento di intraprendere un percorso terapeutico ci sembra importante che tu possa parlarne con qualcuno con cui tu abbia un rapporto di fiducia, come ad esempio un’amica o un parente (dato che ci racconti che non vuoi coinvolgere troppo i tuoi genitori).
Anche in questi giorni che ti trovi da sola potresti provare ad invitare un’amica a dormire da te, magari per farti compagnia a passare in maniera più distesa questi momenti di solitudine. Vedrai che distrarti ti farà bene e allenterà la tensione che ultimamente stai vivendo.
Speriamo di averti fornito spunti di riflessione utili; torna a scriverci se ne senti il bisogno.
Un caro saluto!