attualita

Chi è Valeria Fedeli il nuovo Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

ROMA – Tempi record per il governo del dopo Matteo Renzi, del dopo referendum. Ieri sera il neo Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ha giurato con la nuova squadra, dinanzi al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Diciotto i ministri con 5 nuove entrate. Tutti riconfermati i precedenti ministri ad eccezione di Stefania Giannini e di Maria Elena Boschi. Quest’ultima, infatti, nel nuovo esecutivo diventa sottosegretario alla presidenza del consiglio.

La squadra Gentiloni al completo. I nomi e gli incarichi

Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Sottosegretario alla presidenza: Maria Elena Boschi.

Ministri senza portafoglio

Anna Finocchiaro: Rapporti con il Parlamento; Marianna Madia: Pubblica Amministrazione; Enrico Costa: Affari Regionali; Claudio De Vincenti: Coesione Territoriale e Mezzogiorno; Luca Lotti: Sport con deleghe su editoria e Cipe

Ministri con portafoglio

Angelino Alfano: Esteri; Marco Minniti: Interno; Andrea Orlando: Giustizia; Roberta Pinotti: Difesa; Pier Carlo Padoan: Economia; Carlo Calenda: Sviluppo Economico; Maurizio Martina: Agricoltura; Gianluca Galletti: Ambiente; Graziano Delrio: Infrastrutture; Beatrice Lorenzin: Salute; Dario Franceschini: Cultura; Valeria Fedeli: Istruzione,
Giuliano Poletti: Lavoro.

Chi è Valeria Fedeli il nuovo Ministro dell’Istruzione

Valeria Fedeli nasce a Treviglio, in provincia di Bergamo, il 29.07.1949. Nel suo ampio curriculum, oltre l’attività politica e sindacale, la laurea in Servizi Sociali, attuale laurea in Scienze Sociali, e la pubblicazione del libro “Il futuro è di tutti ma è uno solo” (Ediesse, 2010). È sposata con l’ex senatore del PD Achille Passoni.

Chi è Valeria Fedeli, il sindacato

L’attività di Valeria Fedeli nel sindacato muove da Milano alla fine degli anni ’70 nelle file della CGIL. Nel 1982 approda a Roma per assumere incarichi di segreteria prima nel settore pubblico e poi nel tessile. Dal 2000 fino al 2010 guiderà, come segretaria generale, la categoria dei lavoratori tessili della CGIL e dal 2001 al 2012 è stata presidente del sindacato tessile europeo.

Chi è Valeria Fedeli, la politica

Il 2012 l’addio al sindacato e l’approdo nelle liste del Partito Democratico. Appuntamento le elezioni dell’anno successivo. Nelle liste appare come capolista in Toscana per il Senato della Repubblica. Approdata al Senato della Repubblica il 21 marzo del 2013 è eletta come Vicepresidente di Palazzo Madama con funzione vicaria in quanto ha ottenuto il maggior numero di preferenze, pari a 134 voti. Sua anche la partecipazione alla IV commissione Difesa del Senato. Sua la prima firma sul disegno di legge per l’istituzione di una Commissione parlamentare sul fenomeno dei femmicidi e dei femminicidi. Ieri, 12 dicembre 2016, dal neo Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni l’incarico come Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca .