spettacolo

I PERTURBAZIONE in partenza per il 9 metri quadri tour

Roma – Sta per tornare nelle città italiane la musica pop rock dei Perturbazione in un tour molto singolare. Una serie di concerti fortemente voluti dai membri della band nei club del belpaese: è il 9 metri quadri tour. “9 metri quadri sono la superficie minima abitabile di una stanza. Noi in una stanza ci siamo cresciuti, come tanti altri. Si chiama sala prove: i cavi si intrecciano, gli strumenti si sfiorano, le corde e le pelli si toccano”, così i Perturbazione motivano il loro 9 metri quadri tour, con l’esigenza di tornare a calcare il palco in quattro dopo anni di grandi concerti con più strumenti, più tecnologia e più musicisti. Il recente emozionante tour in Europa li ha riportati – per necessità – alla gestione di una superficie minima, sul palco. Poche cose per poter suonare e creare uno spettacolo. Così si sono detti di voler prolungare quell’esperienza e salire di nuovo sui palchi italiani in quattro: chitarra, basso, batteria e voce, in un concerto più intimo con pochi strumenti e spazi ridotti. Pelli e corde che si toccano, come in sala prove, ma dal vivo, con un pubblico di fronte. Perché “less is more” e pochi metri quadri potrebbero bastare: una superficie minima abitabile dalla musica. Nel 2016 è uscito il loro ottavo album in studio dal titolo “Le storie che ci raccontiamo” (come la canzone che chiude il disco), il primo con la nuova formazione in 4 elementi. Il lavoro discografico è stato anticipato dal singolo “Dipende da te“. Nell’album è inclusa la canzone “Da qualche parte nel mondo” che vede la partecipazione dell’ex-violoncellista del gruppo Elena Diana.

Perturbazione – Dipende da te

La band di Rivoli partirà per il 9 metri quadri tour dal 17 dicembre, qui tutte le date:

17 dicembre Tambourine, Seregno – Monza Brianza

27 dicembre Mamamu, Napoli

28 dicembre Cecilia Centro per la Creatività, Tito – Potenza

29 dicembre ‘Na cosetta, Roma

30 dicembre Radio Raptus Winter Fest, Bernalda – Matera

13 gennaio Dejavu, S. Egidio alla Vibrata – Teramo

20 gennaio Fabrik, Cagliari

21 gennaio The Hor, Sassari

27 gennaio Teatro Socjale, Piangipane – Ravenna

3 febbraio Officine Corsare, Torino

4 febbraio Circolo il Paniere, Crema – Cremona

17 febbraio Cinema Metropolis, Umbertide – Perugia

18 febbraio Capanno Blackout, Prato

10 marzo Diavolo Rosso, Asti

29 marzo Baladin, Piozzo – Cuneo

12 aprile Festa Universitaria, Ancona

www.perturbazione.com