spettacolo

Dai libri al grande schermo: arriva in sala “Il Grande Gigante Gentile”

ROMA -Arriverà in Italia il prossimo 30 dicembre “Il Grande Gigante Gentile”, pellicola che porta sul grande schermo uno dei più amati classici di Dahl. Il film, distribuito da Medusa Film in collaborazione con Leone Film Group, nasce dalla collaborazione di tre dei più grandi narratori del mondo – Roald Dahl, Walt Disney e Steven Spielberg.

Il Grande Gigante Gentile: la tramail-grande-gigante-gentile_poster

Il GGG (Mark Rylance) è un gigante, un Grande Gigante Gentile, molto diverso dagli altri abitanti del Paese dei Giganti che come San-Guinario e Inghiotticicciaviva si nutrono di esseri umani, preferibilmente bambini. E così una notte il GGG – che è vegetariano e si ciba soltanto di Cetrionzoli e Sciroppio – rapisce Sophie (Ruby Barnhill), una bambina che vive a Londra e la porta nella sua caverna.

Inizialmente spaventata dal misterioso gigante, Sophie ben presto si rende conto che il GGG è in realtà dolce, amichevole e può insegnarle cose meravigliose. Il GGG porta infatti Sophie nel Paese dei Sogni, dove cattura i sogni che manda di notte ai bambini e le spiega tutto sulla magia e il mistero dei sogni.

L’affetto e la complicità tra i due cresce rapidamente, e quando gli altri giganti sono pronti a una nuova strage, il GGG e Sophie decidono di avvisare nientemeno che la Regina d’Inghilterra dell’imminente minaccia, e tutti insieme concepiranno un piano per sbarazzarsi dei giganti una volta per tutte.

Il GGG – Il Grande Gigante Gentile, diretto dal tre volte premio Oscar Steven Spielberg, da una sceneggiatura di Melissa Mathison e basato sul best-seller di Roald Dahl “The BFG”, ha come protagonisti il premio Oscar Mark Rylance – vincitore di tre Tony Award, due Olivier Award e Oscar 2016 per “Il Ponte delle Spie” – la piccola Ruby Barnhill al suo esordio sul grande schermo, Penelope Wilton (“Marigold Hotel”, “Downton Abbey”), Jemaine Clement (“Rio 2”, “The Flight of the Conchords”), Rebecca Hall (“The Gift”, “Iron Man 3”), Rafe Spall (“La grande scommessa”, “Prometheus”) e Bill Hader (“Inside Out”, “Un disastro di ragazza”).