salute

La carne rossa potrebbe aggravare le condizioni di chi soffre d’asma

Roma – Secondo i ricercatori, consumare carne trattata o carne rossa potrebbe aggravare i sintomi dell’asma. Consumare più di quattro porzioni a settimana sarebbe un rischio, secondo quanto suggerisce lo studio pubblicato nella rivista Thorax. I ricercatori, credono che il problema derivi da un conservante chiamato nitrite, usato in carni come salsicce, prosciutto e salame. Gli esperti aggiungono inoltre, che non ci sono ancora prove certe del collegamento e che stanno continuando ad indagare. La carne rossa, è stata precedentemente collegata al cancro.

Gli esperti, affermano che le persone non debbano mangiare più di 70 g di carne rossa o trattata al giorno. Lo studio, è stato condotto in Francia su un periodo di tempo che ha abbracciato il decennio 2003 – 2013. Metà dei partecipanti, soffrivano di asma. L’altra metà, no. Tra le persone che soffrivano di asma, il consumo elevato di carne è stato strettamente collegato ad un peggioramento delle loro condizioni. Tra i pazienti affetti da asma, coloro che hanno assunto più di 4 porzioni di carne la settimana, entro la fine dello studio hanno riscontrato elevati peggioramenti nella loro condizione. La Dottoressa Erika Kennington, a capo della Research at Asthma UK, ha affermato: ”Nonostante sia noto che certi cibi possano aggravare la situazione in persone affette da allergie, non esiste una dieta specifica per controllare i sintomi dell’asma. Per molte persone affette d’asma, i consigli sono gli stessi che possono essere dati a qualsiasi altra persona: seguire una dieta bilanciata che includa cibo fresco e non elaborato, con bassi livelli di zuccheri, sale e grasso saturo”.

Fonte www.bbc.com