Ho una paura dentro che non mi fa vivere bene e riguarda il mio passato…

Nonostante stia con il mio ragazzo da un anno e mezzo ho paura di essere lasciata per cose del passato, anche se non ho fatto nulla di grave.

Salve gentili esperti, vi scrivo perché vorrei un appoggio morale, un consiglio , un qualcosa che mi possa far “passare” queste ansie e paure che ho dentro .
Nonostante stia con il mio ragazzo da un anno e mezzo ho paura di essere lasciata per cose del passato.
In realtà non ho fatto nulla di grave prima di conoscerlo
Sono uscita solamente con persone sbagliate che volevano arrivare ai loro intenti. Ovviamente non gli ho dato modo che avvenisse ciò
Anche se qualcuno ci ha provato con forza
Questi eventi mi hanno segnata molto. Sono una ragazza molto ansiosa e complessata che quando si mette una cosa in testa non la finisce più. Questa paura mi è stata scaturita da una frase che mi disse il mio ragazzo all inizio del nostro rapporto : ” se vengo a sapere qualcosa di te ti lascio o litighiamo ” questa cosa mi ha segnato tantissimo tant’è che ora ho paura anche di stare in mezzo le persone e farmi vedere da qualcuno per paura che gli possano dire qualche bugia per cattiveria  o altro.
Ne ho parlato con tutti per avere conforto. Con lui, con le mie amiche , addirittura con la psicologa della scuola . Quest’ansia , chiamiamola così ‘ mentre ne parlo mi passa ma poi a distanza di qualche tempo li ritorna e mi fa stare male.
Come se di problemi non ne avessi già tanti ultimamente ha iniziato a chiamarmi uno sconosciuto , penso sia un ragazzo Con cui mi sentivo prima di fidanzarmi che mi ha chiesto se ero ancora fidanzata
Nonostante abbia staccato il telefono in faccia lui continua a chiamarmi a volte.
Ora ho paura che questo succeda davanti al mio ragazzo . Questa delle chiamate è una cosa che non posso dirgli perché so com è fatto è dopo gli faccio mettere pensieri in testa su chissà cosa faccio io a scuola o altro quindi preferirei evitare
Con ciò sono ancora di più piena d’ansia, e vorrei un conforto per togliermi queste cose brutte dalla mente , anche perché sono cose passate e se dovevano uscire fuori sarebbero già uscite e che poi non dovrebbero interessa al mio fidanzato perché sono successe mesi e mesi  prima di conoscerlo
Però ,ahimè sono fatta così , ho paura di perderlo per cose del passato.
Lo amo troppo è l’unica persona che mi da la forza di andare avanti nonostante tutti i problemi che ho pure a casa
È non sopporterei il pensiero di perderlo per queste cose.
Spero mi possiate aiutare , non so più con chi parlarne , è una cosa che mi sta facendo deprimere man mano sempre di più e non ne posso più a limitare le mie uscite anche con lui per paura che qualcuno possa vedermi e parlare male di me.
Vi prego aiutatemi
Grazie infinitamente
Un abbraccio grande !

Anonima, 18 anni


Cara Anonima,
rispondiamo a questa tua seconda mail, tenendo ben presente anche il tuo primo messaggio. Ci sembrava un maggiore approfondimento delle tematiche da te trattate  e quindi più rappresentativa della tua problematica.
Sicuramente quando teniamo molto ad una persona dentro di noi si scatenano non solo emozioni positive, legate alla gioia e all’eccitazione di condividere esperienze con l’altro, ma anche timori e preoccupazioni che non sempre riescono ad essere gestiti coscientemente.
In fondo, se ci pensi bene, le paure non sono mai riferibili al mondo razionale e quindi è normale che sfuggano a quello che possiamo definire come “controllo della mente”.
Tuttavia ci sembra importante portare la tua riflessione su questa tua costante paura di “essere sbagliata” e di agire erroneamente che emerge dal tuo racconto. Nel tuo passato ci sono state esperienze negative che, anche se ti hanno lasciato una certa diffidenza e amaro in bocca, sono le stesse che ti hanno fatto crescere e fare delle scelte diverse, come ad esempio il ragazzo con cui sei insieme oggi.
Proprio per questo dovresti cominciare a guardare indietro come ad un percorso di crescita dove determinati incontri sono serviti a capire alcune cose sulla tua personalità e su quello che vuoi.
Sei molto giovane ed è normale che prima di maturare e trovare una stabilità affettiva possano esserci delle “cadute” o delle azioni che dopo poco tempo sembrano non appartenerti più. 
In merito a questo ti suggeriamo di parlarne con il tuo ragazzo cercando di spiegare proprio il percorso fatto negli ultimi anni. Sicuramente prima di ciò è importante che questo sia più chiaro dentro di te.
Non è possibile controllare i comportamenti degli altri evitando di confrontarti con l’altro sesso, per paura che questo possa essere frainteso, diventerebbe una lotta estenuante senza possibilità di uscita.
Cerca di vivere più serenamente questa relazione tenendo presente che è sufficiente già quello che fai e il rispetto che dimostri nei confronti di questo ragazzo. Per il resto, solo la fiducia reciproca può aiutare a mandare avanti una relazione.
Speriamo di averti fornito spunti di riflessione utili, torna a scriverci quando vuoi.

Un caro saluto!