fotogallery

Tra mucche parlanti e tuffi nel ghiaccio ecco il Capodanno nel mondo

ROMA – Tutto il mondo è paese, ma ogni paese ha le sue tradizioni, anche per l’ultimo giorno dell’anno.
La notte di Capodanno è un evento atteso e celebrato in tutto il pianeta, ma le celebrazioni variano di luogo in luogo.
Se noi in Italia ci scateniamo in danze nei locali o ci abbuffiamo di cotechino e lenticchie con amici e parenti, il resto del mondo è pieno di modi meravigliosi e strani di festeggiare l’arrivo del nuovo anno, alcuni forse anche troppo.

Capodanno nel mondo

– In Siberia e Russia vi è la tradizione di tuffarsi in un lago ghiacciato, portando con sè un tronco d’albero per piantarlo sotto il ghiaccio.

– In Romania gli agricoltori cercano di “comunicare” con i loro animali. Se hanno successo avranno buona fortuna per l’anno a venire.

– Ogni anno migiaia di persone gettano nel fiume Singapore le loro “sfere dei desideri”, dove vengono scritti i sogni segrete nella speranza che con il nuovo anno si realizzino.

capodanno-nel-mondo-singapore

– In Birmania vi è l’usanza di tirarsi l’acqua a vicenda, in moda da iniziare il nuovo anno con lo spirito purificato.

– In Spagna si mangiano 12 chicchi d’uva allo scoccare della mezzanotte, un acino per ogni ritocco per propiziare abbondanza di cibo nel nuovo anno.

– A Budapest nel frattempo, la ruota del tempo (la clessidra più grande del mondo) viene ruotata in modo che la sabbia possa scandire i giorni del nuovo anno.

capodanno-nel-mondo-budapest

– In Brasile si gettano fiori bianchi nell’Oceano in offerta alla Dea del Mare, nella speranza che realizzerà i desideri.

– L’Islanda è piena di tradizioni “magiche” per Capodanno, come mucche che parlano per una notte, foche che assumono forme umane o morti che escono dalle tombe.