L’imene può rompersi dopo un anno di rapporti sessuali?…

Ho avuto un rapporto protetto col mio ragazzo e appena finito mi sono resa conto che c’era del sangue.Non penso che dopo un anno l’imene sia integro.

Salve gentilissimi,
chiedo a voi perché so che siete molto esaustivi. Ieri ho avuto un rapporto protetto col mio ragazzo e appena finito mi sono resa conto che c’era del sangue. Inizialmente mi sono un po’ preoccupata perché più tamponavo e più vedevo macchiette rosa. Prima dell’inizio del rapporto abbiamo fatto pochi preliminari e poi nel cominciare l’atto ho sentito dolore. A cosa è dovuto? Non penso che dopo un anno l’imene non si sia del tutto rotto… o forse si cicatrizza ed è come se non avessi mai avuto rapporti? O forse lui mi ha graffiata nei preliminari o ero poco lubrificata? Non è la prima volta che mi succede e alcune volte in concomitanza con poca lubrificazione. Con le ecografie non mi hanno diagnosticato nulla, anzi mi hanno sempre detto che è tutto perfetto. Aiutatemi voi.
Aspetto vostre risposte, grazie.

Anonima, 19 anni


Cara Anonima,
a volte l’attrito del rapporto sessuale può generare dei fastidi e delle micro abrasioni che portano alla fuoriuscita di piccole quantità di sangue.
Come hai evidenziato anche tu, a volte la scarsa lubrificazione o l’utilizzo delle mani con unghie irregolari può generare piccole ulcere che procurano sensazioni fastidiose e dolorose.
Tuttavia anche l’imene può, dopo un anno non essere del tutto lacerato ma avere ancora integri delle parti di membrana che con il tempo possono rompersi.
Non possiamo darti una risposta precisa ma se hai effettuato un’ecografia e una visita ginecologica senza riscontrare significative problematiche puoi stare tranquilla.
Puoi provare ad utilizzare dei gel lubrificanti durante il rapporto e vedere se tale condizione ne trova giovamento.
Speriamo di averti fornito informazioni utili; torna a scriverci se ne senti il bisogno.
Un caro saluto!