tech

Twitter, i buoni propositi di Jack Dorsey: introdurre la modifica dei tweet

modifica dei tweetROMA – Nuovo anno, nuovi buoni propositi. Ce li ha anche Jack Dorsey, il Ceo di Twitter che sta pensando di introdurre la modifica dei tweet. Una novità che farebbe piacere a tutti gli utenti che, anzi, la invocano da tempo.

Twitter, la modifica dei tweet promessa durante un Q&A

Dorsey si è detto favorevole all’introduzione della funzione durante un Q&A organizzato sulla sua piattaforma. Tutti hanno sperimentato il fastidio di dover cancellare un tweet per un solo errore. La comodità di poter modificare il proprio post è uno dei punti di forza di un colosso del web qual è Facebook. La volontà di venire incontro ai suoi utenti, da parte di Twitter, c’è tutta ma organizzare l’introduzione della funzione non è così semplice come si potrebbe credere.

Al momento solo alcuni utenti verificati hanno questo privilegio. Allargarlo a più persone, a livello tecnico, comporterebbe una mole di lavoro enorme. Un impegno che Twitter potrebbe essere disposto a sostenere nella speranza di recuperare la fiducia di quanti, negli scorsi mesi, hanno abbandonato la piattaforma.

Altro dilemma riguarda la condivisione dei tweet modificati. Potrebbe essere pericoloso aver condiviso dei messaggi che, in seguito, hanno acquisito un significato diverso. L’obiettivo, quindi, se la nuova funzione vedrà la luce, è quello di definire un termine massimo per la modifica. Dorsey si è detto aperto ai suggerimenti. Cinque minuti, mezz’ora? La decisione finale potrebbe essere influenzata dalle necessità degli utenti. Resta da capire, infatti, se per loro è più importante correggere errori di battitura e ortografia o pensieri interi. La differenza è sostanziale e di peso.