spettacolo

Nebbia In Agosto. Al cinema la speranza e la forza di Ernst

nebbia in agostoROMA – Arriva al cinema il 19 gennaio Nebbia in Agosto, la storia di forza e speranza di cui è protagonista il tredicenne Ernst Lossa. Una storia che racconta della pianificata eutanasia razziale avvenuta dopo il 1939 in Germania in alcuni ospedali psichiatrici dove erano ricoverati disabili mentali,disadattati di tutti i tipi, e anche, ovviamente, persone colpevoli solo di essere della razza sbagliata. E il 19 gennaio non è stato scelto a caso essendo il giorno della memoria.

Nebbia in Agosto: la storia vera di Ernst

Nel 2008, Robert Domes pubblicò il romanzo Nebbia in Agosto, nel quale racconta la storia di Ernst Lossa. Il suo agente inviò il libro al produttore Ulrich Limmer.

“La storia mi scosse a tal punto che non riuscii più a togliermela dalla testa”, dichiara Limmer. “Ogni volta che vedevo la foto di questo ragazzino, pensavo: questa storia deve essere raccontata. Era impossibile per me rinunciare a fare questo film. Lo consideravo un mio dovere verso di lui, che rappresentava così tante vittime”. Limmer acquistò i diritti del libro e sviluppò una sceneggiatura basata su di esso.

Le vittime del programma di eutanasia furono mandate nelle camere a gas, furono avvelenate o lasciate morire di fame. “Volevamo dare una voce a tutti loro”, dice Limmer. “Queste persone si trovavano in strutture ideate per aiutarle; invece furono uccise”.

Il punto focale è il destino del ragazzino, che venne emarginato a causa dei suoi problemi comportamentali, ma che ebbe il coraggio di aiutare gli altri anche nel momento in cui lui stesso rischiava la morte.”La sua storia è commovente, disturbante e vergognosa”, continua Limmer. “In tempi in cui i diritti umani furono calpestati, lui seguì i suoi istinti di bambino. Di tutte le persone fu proprio un ragazzo accusato di essere immorale a salvare la moralità. In questa struttura psichiatrica iniziò a prendersi cura di coloro che avevano bisogno di aiuto ed erano ancora più deboli e senza speranza di quanto non fosse lui”.

Il film vede la regia di Key Welles. Tra i protagonisti Sebastian Koch, Fritzi Haberlandt, Henriette Confurius, David Bennet, Karl Markovics e Ivo Pietzcker nel ruolo di Ernst Lossa.

Nebbia in Agosto: la trama

Germania del Sud, inizio anni ‘40. Ernst è un ragazzino orfano di madre, molto intelligente ma disadattato. Le case e i riformatori nei quali ha vissuto l’hanno giudicato “ineducabile”, ed è stato confinato in un’unità psichiatrica a causa della sua natura ribelle. Qui però si accorge che alcuni internati vengono uccisi sotto la supervisione del dottor Veithausen. Ernst decide quindi di opporre resistenza, aiutando gli altri pazienti, e pianificando una fuga insieme a Nandl, il suo primo amore.

Ma Ernst è in realtà in grave pericolo, perché è la dirigenza stessa della clinica a decidere se i bambini debbano vivere o morire….