fotogallery

Luca Abete morto su Wikipedia: nuova intimidazione per l’inviato di Striscia la Notizia

ROMA – “Questo è il PREZZO che son costretti a pagare coloro che con coraggio raccontano realtà scomode e taciute da tutti”.
Così Luca Abete commenta su Facebook la sua “futura” morte, appresa dalla pagina di Wikipedia.
Qualcuno ha modificato la scheda dedicata all’inviato di Striscia la Notizia, aggiungendo 24 gennaio 2017 ad Avellino come data e luogo del decesso.

Luca Abete morto su Wikipedia

Dopo la segnalazione la pagina è stata corretta.

“Questo è il PREZZO che son costretti a pagare coloro che con coraggio raccontano realtà scomode e taciute da tutti.
Dopo la pagina facebook sulla mia morte di qualche giorno fa, ecco una nuova intimidazione: hanno modificato così la scheda su WIKIPEDIA che parla di me!
Secondo loro domani dovrebbe essere il mio ULTIMO GIORNO … non hanno capito, invece, che siamo in tanti e… NonCiFermaNessuno!!!”

Si tratta della seconda intimidazione diretta a Luca Abete a distanza di pochi giorni.
Solo la scorsa settimana, l’inviato di Striscia aveva segnalato la pagina su Facebook “Luca Abete che prima o poi morirà ammazzato a Napoli”.