attualita

Qui Tunisi, giorni, mesi ed eternità

cinema-teatro le Rio

cinema-teatro le Rio

TUNISI – Il ragazzo che vende un po’ di tutto sotto casa mi saluta dicendomi “liltek zina”, buonanotte.

“Buonanotte?-penso- ma se sono le otto di sera?”.

I Tunisini sono abbastanza mattinieri e generalmente la città va a dormire presto, anche se ci sono tanti animali notturni che tirano tardi nelle discoteche di Gammarth, 20 km a nord del centro di Tunisi, nei bar e altrove. I ristoranti più popolari chiudono verso le 8 e i negozi anche prima, ad eccezione dei supermercati e di qualche bottega di alimentari e generi di prima necessità.

In molti cinema gli ultimi spettacoli sono intorno alle 18. L’altra sera, al cinema-teatro le Rio (vedi ‘Qui Tunisi’ del 21 dicembre), il concerto “Theosophie” è iniziato puntuale alle 8 e alle 9 e mezza ero già a casa. In testa ho ancora quel miscuglio di misticismo sufi ed elettronica. Se volete farvi un’idea del progetto di Jihed Khmiri e compagni, ecco un estratto di qualche tempo fa:

Come da noi, in Tunisia il giorno di riposo è la domenica, el-ahad. Eredità della colonizzazione francese, così come i nomi dei mesi dell’anno. Ecco tutti i giorni (ayam) della settimana (jem’a) in arabo tunisino. Rispetto all’arabo classico, differiscono solo un po’ per la pronuncia.

Lunedì: ‘Ithnin

Martedì: ‘Ithleth

Mercoledì: ‘irbaa’

Giovedì: khmis

Venerdì: jim’a

Sabato: sibt

Domenica: ‘ahad

Questi invece sono i mesi (shuhur) dell’anno (sana). Anche questi differiscono solo un po’ per pronuncia, ma rispetto al francese.

Gennaio: janfi

Febbraio: fivri

Marzo: maris

Aprile: ‘avril

Maggio: mey

Giugno: jouwen

Luglio: jwilya

Agosto: uut

Settembre: siptambar

Ottobre: octobar

Novembre: novambar

Dicembre: disambar