Il preservativo è rimasto nella mia vagina ed ho preso la pillola…

Dopo che è eiaculato si è spostato ed il preservativo è rimasto nella mia vagina. Ho assunto la pillola 36 ore dopo il rapporto.

Scusate il disturbo, sabato notte verso le 2 ho avuto un rapporto protetto con il mio ragazzo, dopo che è eiaculato si è spostato ed il preservativo è rimasto nella mia vagina, ma l’anello era completamente fuori, solo che per sfilarlo sono cadute delle quantità di sperma e non so precisamente dove è se sono entrate a contatto con la vagina.
Per precauzione ho preso la pillola del giorno dopo anche se ero al 28 esimo giorno del ciclo (che dura 31 circa), ho assunto la pillola 36 ore dopo il rapporto, volevo chiedere se c’è rischio gravidanza e quanto durano i dolori causati dalla pillola? Potrei avere ritardi considerevoli nel ciclo?

Elisabetta, 18 anni


Cara Elisabetta,
siamo sicuri che ti riferisci alla pillola del giorno dopo e non a quella dei cinque giorni?.
Una delle più comuni pillole del giorno dopo prescritte è la Norlevo mentre per quanto riguarda quella dei cinque giorni spicca EllaOne.
Nel primo caso l’efficacia è molto elevata se la compressa è stata assunta entro 12 – 24 ore dal rapporto sessuale e diminuisce poi nei 2 giorni successivi.
Nel secondo caso la copertura è maggiore ed arriva fino a 120 ore dopo il rapporto a rischio (appunto 5 giorni).
Da quello che ci scrivi il rapporto sembrerebbe non essere riconducibile al periodo fertile ma non possiamo avere la certezza assoluta (a volte si possono verificare delle variazioni del ciclo senza che neanche ce ne accorgiamo).
Non sappiamo neanche se lo sperma è entrato in contatto con la cavità vaginale ma non possiamo escludere questa eventualità e quindi fare una riflessione in merito che ti tuteli da potenziali rischi.
Per quanto riguarda i dolori e gli effetti collaterali del farmaco in generale (come il ritardo) non possiamo stimare se si verificheranno e nel caso prevederne la durata perché sono soggettivi e quindi ogni persona può rispondere diversamente all’assunzione.
Infatti c’è chi non lamenta alcun sintomo chi invece accusa diversi disagi fisici e dell’umore.
Per una maggiore serenità ti suggeriamo di effettuare un test di gravidanza attendendo dalle due settimane dal rapporto a rischio. In questo modo potrai avere una risposta attendibile sulla tua situazione e ritrovare la serenità
Un caro saluto!