spettacolo

Sanremo. Clementino, Ron e Giusy Ferreri a rischio eliminazione

Sanremo – “È iniziato il Festival di Sanremo. Fai sapere ai tuoi amici che stai bene” sono in tantissimi a ritwittare Spinoza Live, ma in fondo in fondo “Tutti cantano Sanremo” e la prima puntata della rassegna a pochi minuti dalla diretta già è chiacchieratissima. Apertura nostalgica con i brani campioni d’incassi dal 1951 al 2016 e poi la musica dal vivo con l’arrivo di Tiziano Ferro che emoziona con la sua interpretazione di “Mi sono innamorato di te”, l’omaggio a Tenco a 50 anni dalla morte, “territorio intoccabile e inesplorabile, in cui è possibile cimentarsi solo dopo 15 anni di carriera” ha detto il cantautore. L’atmosfera si fa sempre più calda con l’Orchestra del Festival diretta da Pinuccio Pirazzoli che intona le note di “Vedrai, vedrai” su un disegno di luci che fa sperare un’edizione col botto. E poi Conti, che scende le scale spavaldo e sicuro e la De Filippi che invece no, visibilmente emozionata sceglie la porta sul retro e paventa l’ipotesi “gradini” solo per il gran finale, ma nel frattempo ne approfitta per sedercisi su – stile “Uomini e Donne” – e lanciare il secondo ospite: Raoul Bova in versione valletto. E le malelingue più allenate non perdono tempo e ritwittano Spinoza: “Raoul Bova sul palco. Proprio quando si cominciava a sentire la mancanza di Garko”. La serata è movimentata da tantissimi ospiti e la gara è sullo sfondo, spazio agli eroi: standing ovation per i soccorritori di Rigopiano che sul palco dell’Ariston raccontano storie di salvataggi; è poi il momento della copertina di Crozza che non risparmia nessuno e le risate (amare) non stentano ad arrivare. Musica anche per Paola Cortellesi e Antonio Albanesi che duettano nell’esilarante “Un mondo di pavòle” per promuovere il film “Mamma o papà” e poi spazio al movimento studentesco anti-bullismo creato da Giorgio Armillis e Francesca Laudisa dell’associazione MABASTA!. All’improvviso un tuffo negli anni Novanta con Ricky Martin che in un esplosivo medley trasforma l’Ariston in un villaggio vacanze, ed è subito balli di gruppo. C’è anche Diletta Leotta che è bella ma non balla e poi arriva il finto Dylan (Ubaldo Pantani) ma non troviamo le parole. Spazio allo sport con Marco Cusin (basket) e Valentina Diouf (volley) che sembrano gli uomini più alti del mondo. Tra un ospite e un altro gli undici BIG della prima serata hanno cantato, stop al televoloto dopo mezzanotte e mezza, a rischio eliminazione Clementino, Ron e Giusy Ferreri. Insieme ai prossimi tre – selezionati domani – giovedì non canteranno le cover ma suoneranno i loro brani.
La serata è passata, possiamo dormire sonni tranquilli, anche quest’anno Sanremo è Sanremo.