spettacolo

Robbie WIlliams vs Gianni Morandi: i due cantanti contro a Sanremo 2011

Robbie WIlliams vs Gianni MorandiROMA – Robbie Williams vs Gianni Morandi. L’alterco che non ti aspetti. Potrebbe essere sintetizzato così il battibecco tra i due cantanti avvenuto sul palco di Sanremo 2011 e che ancora l’ex Take That ricorda. A poche ore dal suo ritorno sul palco dell’Ariston, il cantante ha raccontato al Corriere della sera la sua ultima partecipazione.

Tanti bei ricordi di quei giorni a Sanremo: le ragazze che urlano il suo nome, pasta e pizza. Tutto “rovinato” da un episodio. Sul palco delle prove, quell’anno Robbie arrivò in ritardo e Gianni glielo fece notare. Un commento che a Robbie non piacque.

Robbie Williams vs Gianni Morandi: il cantante di Monghidoro “fu maleducato”

Morandi “Non fu ironico, fu maleducato”, afferma senza incertezza Robbie. “Sono orgoglioso di essere puntuale: nessuno dei miei concerti è mai iniziato in ritardo. Ricordo che quel pomeriggio ero in hotel in attesa, hanno bussato alla porta, sono sceso e salito sul van e da lì diretto sul palco… E all’improvviso mi vedo uno che, in una stanza piena di gente e davanti all’orchestra, mi sgrida, mi accusa di essere in ritardo e di essere poco professionale. Capirete la mia arrabbiatura”.

Insomma, Robbie non ha mai perdonato a Gianni di averlo “sgridato” in pubblico. Forse Morandi, come al suo solito, voleva fare il simpatico ma il cantante di “Rock Dj” non ebbe questa impressione. Per questo è contento di non ritrovarlo al Festival, quest’anno condotto da Carlo Conti e Maria De Filippi. “L’ho visto”, ha detto di Conti. “E i miei fan mi hanno mandato anche le foto della bellissima donna che sarà con lui”, ha invece aggiunto riferendosi a Queen Mary.

Sanremo a parte, Williams non ha escluso una reunion con i Take That. “Coi ragazzi dei Take That siamo ancora amici – ha svelato Robbie – e non è un mistero che parliamo spesso di fare cose assieme. Al momento non siamo ancora riusciti a incrociare gli impegni. Abbiamo agende molto occupate e non sarà facile”. In questi casi, come si dice, la speranza è l’ultima a morire!