attualita

Premiati in Campidoglio vincitori del premio nazionale ‘Salva la tua lingua locale’

Roma – Oltre 550 elaborati provenienti da 220 ragazzi. E’ la quarta edizione del premio nazionale, ‘Salva la tua lingua locale’, che oggi in Campidoglio a Roma ha decretato i vincitori di sei diverse categorie: prosa edita e inedita, poesia edita e inedita, musica e scuola. Tra i premiati della manifestazione – organizzata dall’Unione nazionale delle pro loco d’Italia, in collaborazione tra gli altri di Legautonomia Lazio, il Centro internazionale Eugenio Montale e l’ong Eip-scuola strumento di pace – anche le versioni in dialetto di alcuni classici quali La Divina commedia, il Piccolo principe, vocabolari e testi di grammatica.

Gli elaborati dei vincitori e dei finalisti delle varie categorie sono stata raccolti in un’antologia distribuita oggi durante la cerimonia in Sala Protomoteca. Inoltre e’ stata realizzata la registrazione audio e l’archiviazione a futura memoria di tutti gli inediti presentati. I contributi audio entreranno a far parte dell’inventario ‘Memoria immateriale’, il canale YouTube con oltre 1.300 video: un archivio unico nel suo genere, voluto e implementato dall’Unione nazionale delle pro loco.

La giuria del premio – che ha ricevuto il patrocinio del Senato della Repubblica, della Camera dei deputati, del Mibact e della commissione nazionale Unesco – e’ composta da Pietro Gibellini, Ugo Vignuzzi, Franco Loi, Vincenzo Luciani, Luigi Manzi, Cosma Siani, Toni Cosenza. “Il premio- ha dichiarato il presidente dell’Unione delle Pro loco, Antonino La Spina- mira alla tutela e alla valorizzazione dei dialetti. Un patrimonio immateriale che rischia di disperdersi, stretto nella morsa della globalizzazione da una parte e dello spopolamento dei centri dove sempre meno si tramanda. Il dialetto e’ la memoria del passato, un amore incondizionato per le proprie radici”.