Ho preso la pillola 7/8 ore dopo il solito orario. L'azione contraccettiva è valida?...

Ho preso la pillola 7/8 ore dopo il solito orario. L’azione contraccettiva è valida?…

Salve, vi scrivo per una piccola preoccupazione. Da qualche mese prendo la pillola Yasmine sia per problemi del ciclo e sia per una maggiore tranquillità nei rapporti con il mio ragazzo. Questo mese ho “dimenticato” di assumere la prima pillola del blister, ho messo “dimenticato” tra virgolette perché in realtà l’ho assunta 7/8 ore dopo del mio solito orario, invece di prenderla al mattino appena sveglia l’ho presa  nel tardo pomeriggio, quindi non erano passate 12 ore dal solito orario. Ieri sera ho avuto un rapporto col mio ragazzo e per andare sul sicuro, pensando che l’efficacia contraccettiva sia stata ridotta anche perché ho assunto qualche tachipirina per un’influenza avuta qualche giorno fa, ho deciso di usare
Il profilattico che però si è rotto un secondo prima dell’eiaculazione. Sono al 4 giorno di sospensione e ancora non è arrivato il ciclo. Secondo lei è opportuno prendere la pillola del giorno dopo perché potrebbe non essere valida l’efficacia contraccettiva che solitamente è massima anche nella settimana di sospensione?

Gaga, 22 anni


 Cara Gaga,
da quello che ci scrivi non ci sembrano essere condizioni che possono far pensare ad una mancata efficacia dell’azione contraccettiva della pillola.
Come anche tu hai voluto sottolineare, in questo caso non parliamo di una vera e propria dimenticanza ma piuttosto di uno slittamento di orario poiché l’assenza della compressa è stata compensata nell’arco del tempo consigliato.
Questo fa si che automaticamente venga ripristinata la copertura e che non possano esserci potenziali rischi.
L’aggiunta del profilattico è stato uno scrupolo in più ma la rottura in questo caso non comporta alcuna conseguenza per quanto riguarda il rischio di una gravidanza.
Anche l’assunzione della Tachipirina sembrerebbe non influire con l’efficacia della contraccezione orale.
Per tutti questi motivi puoi stare tranquilla ed attendere l’arrivo della mestruazione.
A volte, anche assumendo dosaggi ormonali si possono verificare delle variazioni nella mestruazione ma questo non significa necessariamente che si sia instaurata una gravidanza o che ci sia una condizione patologica.
In ogni caso se tale disagio dovesse persistere il nostro suggerimento è quello di rivolgerti al tuo ginecologo di fiducia.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it