Sono fidanzata da 6 mesi "ufficiali" con un ragazzo...

Sono fidanzata da 6 mesi “ufficiali” con un ragazzo…

Salve
Volevo fare una domanda riguardo la mia relazione di coppia.
Sono fidanzata da 6 mesi “ufficiali” con un ragazzo che frequento da circa un anno; dico “ufficiali” perché una volta usciti le prime volte, circa un mesetto dopo ci siamo messi insieme e da lì dopo circa un mese mi ha lasciata perché pensava ancora alla ex, successivamente è voluto tornare con me e siamo tornati insieme fino a quando ha deciso di lasciarmi un’altra volta.
Ovviamente non finì così e fece di tutto per riprovarci con me, con la differenza però che io non ero più disposta ad essere presa in giro e che essendo giovane non mi volevo rovinare le vacanze per uno che evidentemente era molto confuso.
Così abbiamo passato l’estate tra continui litigi e suppliche da parte sua, arrivando alla conclusione che ci avremmo riprovato una terza volta. A settembre ci rimettiamo insieme e va bene per due mesi, finché non inizia ad avere un atteggiamento molto cattivo nei miei confronti accusandomi di fare continui sbagli, al che decide di lasciarmi anche stavolta. Passano pochi giorni, ammette di sentire la mancanza e mi chiede di riprovarci l’ultima volta. Non so con quale coraggio io gli abbia detto di sì, ma da quel giorno è completamente cambiato, è tutt’altra persona e la nostra relazione sembra una favola. Stiamo benissimo e non potrei chiedere di meglio, ma ovviamente c’è un problema, cioè la sua ex.
Io cerco di lasciarla perdere, ma ho una costante paura che lui possa tornare con lei o altro, anche perché lei non si dà pace e sui social network non fa altro che fare riferimenti (positivi e negativi) su di me e lui. Ho paura di un continuo confronto, dal momento che mentre stava con lei passò un periodo molto difficile della sua vita ed essendogli stata accanto, si sente in “dovere” di rimanergli amico, anche se non parlano mai e che sapendo che mi da fastidio mantiene sempre un certo tono e una certa distanza. Ovviamente gliene ho parlato di questa situazione e lui non fa altro che rassicurarmi, dicendomi che con me è tutt’altra relazione e non ho niente a che vedere con lei, sono migliore in tutto e molto probabilmente non è mai stato innamorato di lei, semplicemente le vuole bene e che per un aiuto ci sarà, ma niente di più.
Le mie domande sono:
Anche se mi dimostra tutti i giorni di amarmi e di non avere niente a che fare con lei, perché io sto così ossessionata da tutta questa situazione della ex?
Come faccio a vivere più tranquilla la relazione?
Grazie e scusate per il testo lungo.

Ilaria, 19 anni


Cara Ilaria,
il tuo timore è comprensibile, non nasce solo dal fatto che il tuo ragazzo ti ha lasciato una volta per l’ex, ma ben altre due volte per motivi svariati.
Quindi è legittimo che ancora non ti fidi al cento per cento di questa relazione, paradossalmente proprio adesso che sta funzionando, forse perchè temi che dietro l’angolo possa esserci l’ennesima sorpresa.
Inoltre, la sua ex non fa altro che lanciare provocazione e probabilmente lui è vulnerabile al rapporto che li legava, se non altro perchè hanno vissuto delle cose importanti insieme.
Detto ciò, in realtà ciò che conta veramente è quello che vi dimostrate ogni giorno, perchè si sceglie ogni giorno di stare insieme e nessuno vi tiene legati con le catene.
Se lui volesse potrebbe tornare da lei, ma non lo fa, perchè vuole te. Quindi, oltre a esserti chiarita con lui come hai già fatto, fai leva su ciò che sei, e fregatene dei messaggi subliminali, forse dall’altra parte c’è un pò di gelosia.
Ti consigliamo di basarti su ciò che vedi da parte del tuo ragazzo,  se si comporta in modo corretto nei tuoi riguardi e se tiene la giusta distanza dall’ex, per il resto lascia fare, troverai sempre qualcuno da temere, ma sei tu che devi essere forte a non farti intimorire.
Un caro saluto!

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it