tech

Gli iPhone del futuro percepiranno da soli le micro fratture del display

iphone del futuroROMA – Progresso è la parola d’ordine per Apple. Lo dimostra un brevetto depositato dall’azienda di Cupertino secondo cui gli iPhone del futuro saranno in grado di percepire da soli le micro fratture del display.

Nella pratica i nuovi device avranno dei sensori disposti sotto il display che agiranno da veri e propri controllori. Ogni volta che lo schermo starà per subire o subirà anche la minima scheggiatura, i sensori avvertiranno il proprietario con un messaggio. Il tutto grazie ad un software creato ad hoc da Apple.

I sensori descritti nel brevetto saranno formati da attuatori piezoelettrici che automaticamente invieranno delle micro vibrazioni nel momento in cui il vetro sovrastante subisce delle fessurazioni o comunque delle movimentazioni anomale.

In alternativa, Apple ha progettato anche un sistema ad impulsi luminosi che tramite dei prismi o specchi permetterà delle misurazioni continue su tutta la superficie del display. In tal modo, grazie alla misurazione della propagazione delle luce su di essi, sarà possibile ottenere la rilevazione di eventuali anomalie e dunque di possibili fratture sul display.

Insomma, in un modo o nell’altro, il proprietario del telefono avrà un rapporto completo su quello che sta accadendo al suo device e potrà farlo analizzare da esperti prima che si crei un danno irreparabile o comunque più costoso.

iPhone del futuro. In quello immediato sparisce il tasto home dal modello numero 8

Ci vorrà tempo per attuare queste modifiche ai display dei melafonini. Nel frattempo, Apple sta lavorando per innovare già il prossimo modello, l’8 ovvero quello che celebrerà i dieci anni degli iPhone.

Secondo Ming-Chi Kuo, solito analista KGI del settore smartphone, Cupertino ha in mente una rivoluzione, come è noto, del design della sua prossima uscita. Nello specifico, secondo Kuo è ormai cosa certa che il primo cambiamento dovrebbe riguardare il tasto home fisico. Questo dovrebbe scomparire a favore della cosiddetta Function Area, un’area touch multifunzione che potrebbe ricordare la touch bar dei Mcbook Pro. L’obiettivo di questo abbandono è tutto da ricondurre all’idea di ridurre al minimo le cornici dell’iPhone 8 e quindi seguire fino in fondo il progetto iniziale di un telefono borderless.

iphone del futuro

La Function Area sostituirà anche il Touch ID, con Apple che potrebbe adottare una nuova tecnologia biometrica in grado di riconoscere l’impronta digitale. Ancora è poco chiaro come funzionerà la nuova barra ma cosa certa è che sarà messa in moto insieme all’aggiornamento del software, iOS 11. Tutto questo avrà necessariamente ripercussioni sulle dimensioni del display. Kuo mostra nel proprio report che, sommando questo e la Function Area, si raggiungeranno i 5,8 pollici di diagonale.