tech

For Honor, Ubisoft il picchiaduro diventa epico

For Honor Ubisoft ROMA – For Honor, per l’onore. È questo l’unico comandamento ad animare gli spiriti combattivi di guerrieri di diverse epoche e zone geografiche. Vichinghi, samurai e cavalieri. Sono loro i protagonisti del nuovo titolo Ubisoft, gente rude pronta a combattere e a uccidere senza pietà.

For Honor Ubisoft l’epico picchiaduro

Grafica eccezionale, giocabilità sorprendente. Queste le caratteristiche di For Honor che sbarca su PC e console. Due le modalità di gioco, single e multiplayer. Dodici i personaggi tra i quali scegliere. Il capolavoro di Ubisoft è proprio nella loro costruzione. Ogni personaggio ha sue caratteristiche speciali che lo distinguono da qualunque altro guerriero. Non è però solo un fatto estetico o di armi possedute. I dodici duellanti si muovono e offrono esperienze di gioco totalmente personali. L’impossibilità di confonderli rende il game sempre nuovo ad ogni scelta. Differenze sostanziali anche tra i gruppi di combattenti. La lingua utilizzata ad esempio, dal latino al giapponese.

For Honor Ubisoft

For Honor Ubisoft da single o in multiplayer

Missioni da compiere in solitaria o in squadre da cinque giocatori. L’adrenalina non cala. Nel primo caso, sul filo conduttore di una storia, diverse le missioni da compiere. Sul proprio percorso ricompense e “boss” da battere. Nella modalità a cinque giocatori possibilità di sfide uno contro uno, duelli giocati in coppia o la terrificante sfida cinque contro cinque deathmatch. I tasti da usare e le combo sono facili da memorizzare ma non da effettuare. Due tipi di attacchi (debole e forte) cda combinare alle combo spezza guardia, schivata e parata (alta, a destra e a sinistra). Possibilità anche di effettuare delle finte e di interagire con l’ambiente circostante. Nella versione “multi”, le squadre si contenderanno tre avamposti. La prima compagine che arriverà a 1000 punti uccidendo tutti i membri della squadra avversaria vincerà lo scontro.