libri

Libri come, a Roma i giovani incontrano gli scrittori di tutto il mondo

libri comeROMA – Per l’ottavo anno consecutivo Roma si prepara a diventare capitale del libro. Dal 16 al 19 marzo, infatti, torna ‘Libri come’, la grande festa del libro e della lettura che si svolge all’Auditorium Parco della Musica e che quest’anno coinvolgerà anche 14 biblioteche della città.

I numeri sono da grande evento: oltre 100 incontri con più di 300 scrittori italiani e internazionali in 5 sale contemporaneamente.

Gli ospiti sono di primissimo piano: Ian McEwan, Emanuel Carrere, Vladimir Sorokin, Carlos Ruiz Zafon, Rainer Stach, Gart Shteyngart, Eskhol Nevo, Paul Beatty, Teju Cole e Juan Pablo Escobar. Tra gli italiani Massimo Recalcati, Zerocalcare, Mauro Covacich, Emanuele Trevi, Francesco Piccolo, Paolo Cognetti, Nicola Lagioia, Chiara Valerio, Mario Calabresi, Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella.

Libri come, tema di quest’anno è la parola “Confini”

Tema dell’evento è la parola ‘Confini’ declinata nei vari aspetti: politici, generazionali, linguistici, geografici, immaginari. L’inaugurazione è prevista giovedì 16 alle ore 19 in 14 biblioteche di quartiere mentre la manifestazione si svolgerà, in parte, non più nel Garage ma in spazi all’interno dell’Auditorium.

“Abbiamo rinnovato ‘Libri come’ con un format diverso, aperto ai giovani, che entra nella città e con una nuova veste grafica- ha detto l’ad di Fondazione Musica per Roma, Jose’ R. Dosal- Abbiamo abbattuto i ‘confini’ di questo luogo e sono certo che saranno tre giorni di grande interesse per tutti. Roma dev’essere capitale del Libro, non solo del cinema o dei musei”.

Un’attenzione è rivolta alle scuole, con un programma per gli studenti dei licei. Tre appuntamenti con il direttore de La Repubblica, Mario Calabresi, il grecista Andrea Marcolongo e la scrittrice di fantasy, Licia Troisi. La maggior parte degli incontri sono a ingresso libero. Per gli altri il biglietto è di 3 euro.