music and future

“Vussia Cuscenza”, rinascita e amore nel nuovo disco di Gabriella Lucia Grasso

ROMA – Melodie dolci e passionali dove strumenti della tradizione mediterannea si fondono a quelli latinoamericani. Il risultato è “Vussia Cuscenza”, terzo album della cantautrice Gabriella Lucia Grasso uscito lo scorso 3 marzo. Un insieme di brani in cui si alternano ritmi serrati e passaggi più malinconici, dove la musica popolare incontra le sonorità latine del tango (grazie alla partecipazione di Lidia Borda, eccellenza del canto argentino). Grazie all’uso dei synth e delle chitarre elettriche, sapore antico e moderno s’intrecciano, uniti da un solo tema principale: quello dell’amore a tutto tondo.

Secondo progetto solista

La Grasso, voce e chitarra dell’ensemble Malmaritate, con cui ha condiviso il palco e gli ultimi anni della sua carriera artistica, torna così con un nuovo progetto solista a 7 anni dal secondo album Cadò ( Otrlive/Universal). Un lavoro cantato in parte in siciliano perché “riesco ad esprimere in modo diretto quello che sento”.

Vussia Cuscenza e l’amicizia con Carmen Consoli

“Vussia Cuscenza” è stato pubblicato dalla Narciso Records, etichetta indipendente fondata nel 2002 da Carmen Consoli.  Ed è stata proprio la ‘cantantessa’ a dare la sua benedizione al nuovo disco di Gabriella Lucia Grasso. Un’amicizia la loro, che dura da anni e culminata nel brano “Don Pippuzzu”, dove Carmen Consoli appare come bassista e voce. Proprio il tour “Eco di Sirene” di Carmen Consoli è l’occasione per Gabriella Lucia di presentare al pubblico il nuovo disco.

Il tour

Accompagnata sul palco dalla chitarra classica di Denis Marino, l’artista aprirà infatti i concerti della Cantantessa il 20 e 21 marzo a Milano (Teatro dal Verme), il 29 marzo a Napoli (Teatro Augusteo) il 30 marzo a Bari (Teatro Petruzzelli) il 31 marzo a Lecce (Teatro Politeama Greco) l’11 aprile a Palermo (Teatro Biondo) il 12 e 13 aprile ad Agrigento (Teatro Pirandello) il 14 aprile a Messina (Auditorium Palacultura Antonello).