fotogallery

La Cura dal Benessere, prigionieri dell’angoscia nella prima CLIP in ITALIANO

ROMA – Superbo narratore e maestro di ritmo cinematografico, il visionario regista Gore Verbinski ci trasporta in un thriller psicologico sconvolgente e angoscioso con La Cura dal Benessere, eni cinema italiani dal 23 marzo.

La Cura dal Benessere – CLIP in ITALIANO

la cura dal benessereLa Cura dal Benessere – Sinossi

Lockhart (Dane DeHaan) è un ambizioso giovane broker a Wall Street che, su richiesta del management della sua società, parte alla volta di una clinica del benessere situata in una remota località tra le Alpi, dove si trova Pembroke (Harry Groener), l’Amministratore Delegato dell’azienda.

Questi ha informato il suo staff di non avere alcuna intenzione di lasciare la clinica e Lockhart deve persuaderlo a cambiare idea e tornare a New York con lui.

Quando il giovane giunge all’istituto, il clima è sereno tra i pazienti in cura, ma sembra che i trattamenti, i cui effetti dovrebbero essere miracolosi, li facciano stare sempre peggio.

Mentre approfondisce i misteri oscuri e sconcertanti che si celano dietro le quinte della clinica, Lockhart incontra una ragazza, la bellissima e inquietante Hannah (Mia Goth), anche lei paziente della clinica, e conosce anche un’altra ospite del centro, l’eccentrica Signora Watkins, interpretata da Celia Imrie, che ha condotto alcune indagini per conto proprio.

In breve tempo, il direttore dell’istituto, il sinistro Dottor Volmer (Jason Isaacs), diagnostica a Lockhart la stessa patologia di cui soffrono gli altri pazienti.

Il giovane capisce di essere prigioniero nel ritiro alpino e inizia a perdere il contatto con la realtà.

Durante la “cura” è costretto a subire prove inimmaginabili…


La Cura dal Benessere

Portando avanti la tradizione del genere horror che abbiamo già apprezzato nell’indimenticabile classico “The Ring” del 2002, il regista vincitore di un Academy Award® Gore Verbinski caratterizza LA CURA DAL BENESSERE con lo stile e la visione che gli sono propri. Ricco di atmosfera e visivamente suggestivo, il film è avvincente e stimola alla riflessione, poiché esplora il concetto di “benessere” e si sofferma sull’ostentazione dell’avidità e del potere, oltre a porre l’accento sul significato reale della parola “realizzazione di sé”. Il film è stato prodotto dalla New Regency e dalla Blind Wink Productions. Justin Haythe è l’autore della sceneggiatura, basata su un soggetto originale scritto insieme a Gore Verbinski.

Verbinski crea un’atmosfera inquietante e sinistra che accompagna LA CURA DAL BENESSERE nel suo svolgimento,  immergendo gli spettatori nel mondo della clinica, dove nulla è chiaro o trasparente. “La cosa  interessante, secondo me, è che più rendi enigmatici fatti e situazioni, specialmente in un film di  questo genere, più puoi ricorrere a una sorta di logica onirica”, dichiara Verbinski.

“Ciò che accade resta enigmatico perché si percepisce la presenza di qualche altra forza e s’intuisce che sta per  succedere qualcosa d’inevitabile. Per me è questo il trucco che lascia sulle spine il pubblico: fare in  modo che tutto suggerisca una malattia che non guarisce e ti sta risucchiando. In sostanza, ho la  macchina da presa puntata su un corridoio e conduco il protagonista verso l’ultima rivelazione.  Quando questo meccanismo funziona, non hai bisogno di tante spiegazioni per chiarire come  vanno le cose. Hai la sensazione che tutto accada per una ragione”.

https://www.youtube.com/watch?v=RKnJR2_Ke2s&feature=youtu.be