tech

Nuove limitazioni per i non abbonati di Spotify sulle ultime uscite

nuove limitazioni per i non abbonati di spotifyROMA –  Brutte notizie per i fan della musica. Secondo indiscrezioni stanno per arrivare nuove limitazioni per i non abbonati di Spotify. Limitazioni che hanno per oggetto le ultime uscite che potrebbero essere ascoltate solo dai 50 milioni di utenti che hanno scelto di abbonarsi.

Spotify sta ridefinendo i suoi accordi con le case discografiche, Universal, Sony e Warner. Un processo delicato che potrebbe cambiare le carte in tavola. Il motivo, l’apparizione di una nuova clausola che regola e limita lo streaming delle ultime uscite, siano essi singoli che album. Non è chiaro se la limitazione sarà riservata solo a un periodo di tempo definito a monte dopo l’uscita o se si prolungherà oltre: in altre parole, è da capire se i nuovi brani potranno essere ascoltati dopo un dato periodo di tempo.

Nuove limitazioni per i non abbonati di Spotify: una riorganizzazione in vista della quotazione in borsa

In ogni caso, questa concessione alle etichette che corrisponderebbe a un taglio del costo dei diritti per i brani imposto a Spotify. Un operazione di non poco conto che permetterebbe alla piattaforma di stabilizzare i propri bilanci e potersi quotare in borsa, apparendo più appetibile ad eventuali investitori. La spinta giusta che servirebbe per recuperare le perdite che, nell’ultimo periodo, sono continuate ad arrivare. Colpa della “guerra” con le altre piattaforme. Apple Music in primis, oggi senza un servizio gratuito ma comunque a 20 milioni di abbonati.