fotogallery

Earth Hour 2017, sabato 25 marzo spegni la luce e accendi l’Ora della Terra

Sabato 25 marzo torna l’Earth Hour, l’Ora della Terra, la più grande mobilitazione globale WWF contro i cambiamenti climatci!

earth hour 2017ROMA – Sabato 25 marzo alle 20,30 sarà Earth Hour, l’Ora della Terra, l’evento globale del WWF dedicato ai cambiamenti climatici che lo scorso anno ha coinvolto 178 paesi in tutto il mondo e visto la partecipazione di centinaia di milioni di persone.

Il WWF rilancia il suo evento mondiale invitando cittadini, aziende, istituzioni a spegnere simbolicamente per un’ora, dalle 20.30 di ciascun paese, le luci delle case, degli uffici e dei monumenti per una ola planetaria di buio.

Quest’anno, inoltre, il Capo dello Stato Sergio Mattarella ha voluto consegnare al WWF una speciale targa come suo premio di rappresentanza all’evento internazionale “Earth Hour 2017” e il Senato della Repubblica e la Camera dei Deputati hanno concesso il loro patrocinio alla manifestazione.

Infatti, sabato, per Earth Hour, si spegneranno anche le luci del Quirinale, di Palazzo Madama e di Palazzo Montecitorio.

Invasione di pandini al MAXXI di Roma

Ma la novità per l’edizione 2017, la decima al livello globale, è l’adesione del MAXXI, il Museo nazionale delle arti del XXI secolo che spegnerà per la prima volta la sua facciata.

Nello spazio esterno del Museo l’appuntamento per bambini e famiglie è dalle 11.00 alle 18.30, tutti in piazza con il panda: per loro il WWF ha previsto giochi, esperimenti e lezioni all’aperto sul riscaldamento globale e il truccabimbi.

200 pandini di cartapesta invaderanno l’area, accompagnati da immagini e maschere di Orso polare, la specie simbolo degli effetti del cambiamento climatico.

Nello spazio esterno del Museo l’appuntamento per bambini e famiglie è dalle 11.00 alle 18.30, tutti in piazza con il Panda “Aspettando l’Ora della Terra”: per loro il WWF ha previsto giochi, esperimenti e “lezioni all’aperto” sul riscaldamento globale e il truccabimbi. 200 pandini di cartapesta invaderanno l’area, accompagnati da immagini e maschere di Orso polare, la specie simbolo degli effetti del cambiamento climatico.

Ad aiutare il WWF per l’evento del MAXXI ci saranno anche circa 50 tra ragazze e ragazzi delle scuole superiori di Roma (licei Avogadro, Cavour, Farnesina e Orazio) che affiancheranno l’associazione nelle attività di sensibilizzazione, organizzazione ed educazione.

Si tratta di tappa di due percorsi educativi di Alternanza Scuola Lavoro: uno, specifico del liceo Cavour, sulla biodiversità urbana, l’altro sull’organizzazione degli eventi che ha visto gli studenti lavorare presso gli uffici della sede nazionale del WWF.

I momenti salienti di sabato:

– 18.30 flash-mob per il clima
– 20,30 Cerimonia di spegnimento della facciata del MAXXI
– 20,30 – 23,00 “Il tango per il clima”, una speciale esibizione di maestri della scuola di tango
– A seguire una milonga collettiva gratuita, aperta a tutti.

ora della terraI principali spegnimenti in Italia

E in Italia?

Quest’anno sono oltre 400 i comuni coinvolti: centinaia di palazzi istituzionali, edifici e monumenti verranno spenti per un’ora per ricordare a tutti che quella contro i cambiamenti climatici è una battaglia che non possiamo permetterci di perdere!

A Roma ci sarà l’evento principale presso il MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, ma in quello stesso momento, altri monumenti iconici del nostro Paese verranno spenti.
Sempre a Roma, a luci spente per il pianeta, ci saranno anche il Colosseo e la Basilica di San Pietro.

A Torino, sarà la Mole Antonelliana ad essere spenta, mentre a Verona spegneremo l’Arena e poi la suggestiva Piazza San Marco a Venezia!

Francesco Gabbani per l’Ora della Terra

Che cos’è l’Earth Hour?

Earth Hour (Ora della Terra) è la grande mobilitazione globale del WWF che, partendo dal gesto simbolico di spegnere le luci per un’ora, unisce cittadini, istituzioni e imprese in una comune volontà di dare al mondo un futuro sostenibile e vincere la sfida del cambiamento climatico.
È la dimostrazione che insieme si può fare una grande differenza.

Dalla prima edizione del 2007, che ha coinvolto la sola città di Sidney, la grande ola di buio si è rapidamente propagata in ogni angolo del Pianeta, lasciando al buio piazze, strade e monumenti simbolo come il Colosseo, Piazza Navona, il Cristo Redentore di Rio, la Torre Eiffel, Il Ponte sul Bosforo e tanti altri luoghi simbolo, per manifestare insieme contro i cambiamenti climatici.

Il cambiamento climatico

Il cambiamento climatico evolve molto rapidamente e gli impatti sono sempre più seri e preoccupanti.

Finora le azioni dei Governi a livello nazionale e globale sono state troppo lente e poco incisive, non al passo con un rischio che mette a repentaglio il Pianeta come lo conosciamo e dunque la stessa civilizzazione umana.

L’effetto-clima sulle specie animali e vegetali è un amplificatore della “Sesta estinzione di massa” che l’uomo sta provocando nei confronti della ricchezza della vita sul pianeta.

Ma, al contrario delle prime 5 estinzioni già avvenute, non è frutto di fenomeni geologici naturali ma avanza rapidissima ed è causata da una sola specie: l’uomo.

La IUNC (International Union for Conservation of Nature) ci ricorda che quasi la metà (il 47%) delle specie di mammiferi monitorate e quasi un quarto delle specie di uccelli (24.4%) subiscono l’impatto negativo dovuto ai cambiamenti climatici.

In totale si tratta di circa 700 specie…

Dobbiamo mobilitarci tutti, fare la nostra parte e pretendere che i Governi assumano la CRISI del clima come priorità..
Le giovani e le future generazioni hanno il diritto di ricevere in eredità un mondo pieno di vita e che non sia condannato a cambiamenti climatici catastrofici.

Emergenza clima

Earth Hour è anche un’occasione in cui il WWF tiene alta l’attenzione anche sui propri progetti di conservazione dedicati ad alcune delle specie simbolo della lotta al cambiamento climatico, in primis l’orso polare.
Attività che il WWF porta avanti grazie al supporto dei cittadini, che possono sostenere le iniziative WWF dedicate al cambiamento climatico su wwf.it/emergenzaclima.

Non solo: grazie all’adesione di Wind Tre all’Ora della Terra 2017, i clienti Wind, 3 e Infostrada potranno donare 2 euro a favore dei progetti WWF dedicati alle specie minacciate dal cambiamento climatico, inviando un SMS o chiamando il 45555 fino al 28 marzo.

Cene solidali… Dedicate alle specie a rischio

WWF e Altromercato, la maggiore organizzazione di Commercio Equo e Solidale in Italia, festeggiano di nuovo insieme l’Ora della Terra con la più grande cena sostenibile e solidale a lume di candela.

Si potrà partecipare ai tanti eventi e alle cene sostenibili organizzate su tutto il territorio nazionale, in collaborazione con le Botteghe Altromercato e i ristoranti de Il Circolo del Cibo con uno speciale menù solidale con il clima.

La Cena Equosolidale e sostenibile più grande del mondo si chiuderà simbolicamente con un “caffè sospeso”, dedicato alle specie a rischio a causa degli effetti del cambiamento climatico, a partire dall’orso polare: il ricavato di ogni caffè consumato sarà devoluto alle attività del WWF.

Appuntamento il 25 marzo alle ore 20,30 con l’Ora della Terra!