spettacolo

Emma Thompson ha rifiutato Donald Trump nel 1998

emma thompson ha rifiutato donald trumpROMA – Emma Thompson ha rifiutato Donald Trump nel 1998. L’ha confessato l’attrice stessa in un programma svedese.

Emma Thompson ha rifiutato Donald Trump al telefono

Il presidente degli Stati Uniti d’America una volta la chiamò per chiederle di uscire a cena. Cena a cui, secondo gli intenti dell’uomo, sarebbe potuto seguire altro. “Stavo facendo un film chiamato ‘Primary Colors’ con John Travolta ad Hollywood. Avevo appena divorziato (da Kenneth Branagh), la sentenza di divorzio era arrivata il giorno prima”, ha ricordato l’attrice. Quel giorno, mentre si trovava nella roulotte della Universal, squillò il telefono. Vedere quel numero “fu come se un alce fosse appena entrato nella mia roulotte”.

La stranezza della situazione si rivelò ancor di più quando l’attrice alzò la cornetta. “Il telefono nella roulotte squilla, non era mai successo prima. Lo guardo ed è strano. Alzo la cornette e: ‘Ciao, parla Donald Trump’. Ho detto ‘Posso aiutarti?’ e lui rispose ‘Si, mi chiedevo se potessi offrirti una sistemazione in una delle mie Trump Tower. Sono molto comode’”. Presto furono chiare le vere intenzioni di Donald. “Penso che potremmo andare molto d’accordo, potremmo cenare insieme qualche volta”.

L’interprete di “Love Actually” ebbe qualche difficoltà a rispondere. Così, per non deluderlo, rispose affermativamente: “Ok. Ti farò sapere. Grazie per l’offerta”. Ovviamente, dopo non successe nulla. Emma Thompson, però, scherza il conduttore avrebbe potuto diventare la “first lady. Avresti potuto fermarlo”. Occasione perduta come accadde a Lory Del Santo che, qualche tempo fa, ha raccontato di aver declinato le avance del presidente.