fotogallery

I gatti preferiscono gli umani al cibo: lo conferma uno studio

gatti preferiscono gli umaniROMA – Gatti anaffettivi e asociali?
Niente di più sbagliato.
Gli amanti dei felini lo hanno sempre saputo, ma adesso arriva anche la conferma dalla scienza: i gatti amano davvero gli umani.
Uno studio condotto dai ricercatori della Oregon State University ha smentito alcuni stereotipi comuni sui felini.

Sebbene nel cane l’intenzione di compiacere il suo compagno umano sia più evidente, anche la controparte felina ambisce allo stesso modo alel attenzioni del padrone.

La ricerca, pubblicata sulla rivista Behavioural Processes, è riuscita a dimostrare che i gatti preferiscono gli umani al cibo.

I gatti preferiscono gli umani al cibo: lo studio

Gli scienziati della Oregon State University hanno portato avanti uno studio sulla cognizione felina.

Hanno lavorato con una selezione di gatti adulti, sia randagi che domestici, dandogli tre stimoli diversi all’interno di ciascuna delle seguenti quattro categorie: interazione sociale umana, cibo, giocattoli, e odori.

Anche se c’è stata chiara variabilità individuale, l’interazione sociale con gli esseri umani è stata la categoria preferita dalla maggior parte dei gatti, sia randagi che domestici, seguita dal cibo.

“Sempre più spesso la ricerca sulla cognizione felina sta fornendo prova delle loro complesse abilità socio-cognitive e di problem solving,” spiega lo studio. “Tuttavia, è ancora credenza comune che i gatti non siano particolarmente socievoli o addestrabile.”