Da sempre sono stata una persona particolarmente ansiosa ed emotiva…

Gentili dottori, ho 33 anni e da sempre sono stata una persona particolarmente ansiosa ed emotiva; inoltre svolgo il lavoro di responsabile finanziaria in un’azienda quindi ogni giorno ho grandi responsabilità, tensioni e stress. Vengo al dunque: da circa 3 settimane ho iniziato ad avvertire un disturbo a gambe e braccia; non sono continui, ma avvengono più volte con intensità più o meno breve nell’arco della giornata ed è come se le sentissi rigide, pesanti, con difficoltà a muoverle e questo mi porta a fare dei movimenti continui per vedere se è tutto apposto. Inoltre mi capita di sentire lievi formicolii a mani e piedi ed a volte anche senso di spossatezza o lievi capogiri. Il tutto naturalmente accompagnato da uno stato d’ansia generale e “respiro corto”. Anche la notte non riesco ad addormentarmi facilmente a causa di questi fastidi, ho delle brevi apnee e brividi al corpo e subito dopo la sensazione di fastidio, che descrivevo sopra,agli arti; inoltre durante la notte mi sveglio spesso. Il mio medico di base mi ha prescritto degli esami del sangue (elettroliti e tiroide) ma è risultato tutto ok. Mi ha prescritto valeriana e passiflora che ho iniziato a prendere solo ieri quindi ancora non ne avverto i benefici. Cosa mi consigliate di fare? è il caso di fare una visita neurologica o cos’altro?
Grazie

Sara, 33 anni


Cara Sara,
ci dispiace molto per questo delicato periodo che stai attraversando, non deve essere facile gestire questi  “fastidi” “dolori” che oltretutto ti impediscono di riposare bene. 
Come tu stessa sottolinei sicuramente lo stress, l’ansia e le pressioni lavorative possono ripercuotersi non solo sulla nostra mente ma anche sul corpo che spesso diviene il luogo dove si annidano le tensioni e le preoccupazioni, diviene quindi importante canalizzare ed elaborare queste tensioni così da ridurre questo disagio. Tuttavia è difficile in questa sede valutare attentamente le cause di tali sintomi, hai fatto molto bene a rivolgerti al tuo medico che ti ha indicato una terapia in base alle valutazioni effettuate. Ti consigliamo di seguire le indicazioni date dal medico e valutare con lui anche altre possibilità, ad esempio potresti pensare di contattare un medico osteopata, che non solo agisce sul corpo ma seguendo un’ottica multisistemica, contempla anche gli aspetti psicologici, in modo tale da avere un quadro più completo.
Facci sapere cosa ne pensi.
Un caro saluto!