spettacolo

Mischa Barton parla per la prima volta apertamente del suo periodo buio

Roma – Mischa Barton, ha parlato apertamente per la prima volta degli avvenimenti che l’hanno portata ad esser ricoverata all’interno di un ospedale psichiatrico nel 2009. L’attrice trentunenne, ha affrontato i suoi demoni interiori in una lunga intervista per il programma ‘Dr. Phil’. “Eri al massimo della tua carriera, ma c’era qualcosa che non andava. Cosa è successo?,” ha chiesto il famoso psichiatra alla Barton.

“Non è stato per niente un periodo facile. In un anno, avrò avuto al massimo otto giorni liberi, non avevo tempo per me stessa perché ero sempre in giro per il mondo, non me ne sto assolutamente lamentando, perché ho visitato posti favolosi. Il problema però, nasceva dal fatto che se non stavo sul set, ero impegnata in altre cose, come campagne pubblicitarie o altro. Non sono riuscita a capire in tempo, che piano piano stavo distruggendo me stessa”, ha detto la Barton. Successivamente, ha spiegato quanto alta fosse la pressione e la paura di fallire.

“Sapevo che stava diventando tutto molto più difficile, volevano sempre di più da me,” ha detto. L’attrice, ha inoltre parlato del grande stress che le ha causato sapere della diffusione di un suo video privato, girato con un suo ex ragazzo. “L’ho scoperto per caso. Stavo camminando per strada e qualcuno mi ha detto: ‘C’è qualcosa che devo dirti’. All’inizio non ci potevo credere, perché il ragazzo con cui ero stata mi aveva amato moltissimo”. Il video a luci rosse, è stato poi messo all’asta partendo dal prezzo minimo di 500,000 dollari. A quel tempo, fonti molto vicine all’attrice avevano affermato in un’intervista: “Questa è proprio l’ultima cosa di cui Mischa ha bisogno ora, il suo nome è già stato infangato abbastanza”.

Fonte www.dailymail.co.uk