music and future

Ritmi latini e tanta allegria: gli Audio Magazine presentano il loro primo album “Caramba”

ROMA – Ritmi latini e tanta allegria sono i tratti distintivi degli Audio Magazine, gruppo capitanato da Andrea Cardillo, Francesco Carusi e Kicco Careddu che a 14 anni dalla fondazione della band, hanno pubblicato il loro primo album intitolato “Caramba”.

“Ore e ore” nel film “beata ignoranza”

Un nome nato un po’ per caso come raccontano i ragazzi e anticipato dal singolo “Ore ore” scelto dal regista Massimiliano Bruno per aprire la colonna sonora del film “Beata Ignoranza” con Alessandro Gassman e Marco Giallini.

“Caramba” è nato nello studio romano “Meccanica Sonora” di Roma per poi essere completato a Rio de Janeiro, dove gli autori Andrea Cardillo, Francesco Carusi e Kicco Careddu e il resto della band hanno registrato e prodotto i brani con la collaborazione del noto compositore carioca, Rogè, e la collaborazione di Max De Tomassi.

L’album “Caramba”

Anticipato da “Ore Ore” l’album contiene otto tracce – tra cui L’amore non conviene, Un pop di samba (Olè Olè) e Cento Baci – che fondono reggae, samba, pop e rock in una commistione di sonorità e generi che dal 2003 è diventata la cifra distintiva della band, con il comune denominatore di un groove sempre e comunque trascinante.

Insieme agli inediti, in Caramba, c’è anche il riarrangiamento di uno dei tormentoni del 2003, “Ma Dai” scritto da Mario Lavezzi e Costanzo, portato al successo e al Disco d’Oro, dallo stesso Cardillo