esteri

Genitori perdono la custodia dei loro bambini, dopo averli resi i soggetti di alcuni scherzi postati su YouTube

Roma – Una famiglia, ha perso la custodia di due dei loro bambini dopo averli resi i soggetti di una serie di video ‘divertenti’ postati su YouTube. La pagina YouTube ‘DaddyOFive’, è diventata popolare nelle ultime settimane grazie ad una serie di video nei quali i genitori di 5 bambini, facevano loro degli scherzi.

Nello specifico, nei video viene spesso preso di mira uno dei loro bambini di nome Cody, accusato di aver commesso una serie di cose sbagliate e per questo punito sia fisicamente che emotivamente. Rose Hall, la madre biologica di Cody, 9 e di sua sorella Emma, è riuscita ad ottenere la custodia d’emergenza dei suoi bambini. “Stanno bene,” ha detto la Hall in un video in cui appare insieme al suo legale. “Stanno piano piano tornando alle loro vite,” ha aggiunto.

I creatori del canale ‘DaddyOFive’, cioè i genitori dei cinque bambini, hanno affermato che quelli fatti ai loro bambini nei video, erano dei semplici scherzi innocui. Molte persone su YouTube però, non hanno pensato proprio la stessa cosa. I due genitori infatti, sono stati accusati di maltrattamento di minori e abuso.

L’esempio lampante, sono alcuni video nei quali i genitori insultano e urlano contro il proprio bambino, altri in cui dicono loro che verranno ‘dati via’ e altri ancora in cui il papà spinge uno dei bambini contro una libreria. Questi video, hanno fatto guadagnare al canale YouTube più di 800,000 iscritti e milioni di visualizzazioni, come anche sostenitori che ritengono i video molto divertenti. Molte altre persone però, non sono state dello stesso parere. Una tra tante, la star di YouTube Philip DeFranco, che ha realizzato un video riassuntivo di tutti i terribili scherzi di cui sono stati vittima i bambini.

Qualche giorno fa comunque, i due genitori hanno pubblicato un video sul loro canale nel quale si scusavano per ciò che avevano fatto, affermando di non avere idea di ciò che quegli scherzi potessero causare nella mente dei loro bambini. I video precedenti, sono stati tutti rimossi e il video di scuse, è stato visualizzato più di 2 milioni di volte.

Fonte www.independent.co.uk