L'eiaculazione è avvenuta al di fuori della vagina circa 20 secondi dopo...

L’eiaculazione è avvenuta al di fuori della vagina circa 20 secondi dopo…

Prima di iniziare il rapporto avevamo notato che il mio membro era bagnato di liquido pre-seminale ma abbiamo deciso di intraprendere comunque il rapporto.

Buongiorno dottore,
precisamente una settimana fa ho avuto un rapporto non protetto con la mia ragazza, lei, basandomi sul calendario, era nel 2o dei primi tre giorni “fertili” non dei 5 successivi”molto fertili”.. l’eiaculazione è avvenuta al di fuori della vagina circa 20 secondi dopo essere uscito, la nostra paura è la seguente: prima di iniziare il rapporto avevamo notato che il mio membro era bagnato di quel liquido pre-seminale ma inconsapevolmente abbiamo deciso di intraprendere comunque il  rapporto… ora per ovvie ragioni la mia ragazza sta male per via delle preoccupazioni e non so proprio come tranquillizzarla almeno un pochino… allora mi rivolgo a lei per avere delle risposte certe da uno specialista..  è possibile che sia successo qualcosa e che sia rimasta incinta??
la prego di rispondermi il prima possibile, grazie mille!

Alexander, 18 anni


Caro Alexander,
tecnicamente non dovrebbero esserci rischi significativi in quanto affinchè avvenga un concepimento è necessario non solo che la ragazza si trovi nel periodo fertile ma che ci sia anche una eiaculazione completa all’interno della vagina in assenza di misure contraccettive. Il liquido preseminale ha la finalità prettamente meccanica di lubrificare l’uretra affinché si crei un ambiente idoneo al passaggio dello sperma e tende a mantenere l’ambiente basico, affinché gli spermatozoi possano sopravvivere. Secondo alcune recenti ricerche scientifiche non dovrebbe contenere spermatozoi mobili e seppure ve ne fossero questi non sarebbero in grado di fecondare.
Tuttavia non è possibile dare delle certezze assolute, non solo perchè in una consulenza online non ci sono quegli strumenti diagnostici di approfondimento che aiutano a concretizzare e contestualizzare meglio le situazioni, ma anche perchè il coito interrotto non è un metodo contraccettivo sicuro in quanto in momenti di forte piacere potrebbe non essere così facile avere un perfetto controllo del proprio corpo.
Immaginiamo che vivere con il dubbio e l’ansia non sia per niente facile magari potreste confrontarvi con il suo ginecologo di riferimento, a volte un confronto diretto riesce a tranquillizzare maggiormente oppure potreste effettuare un test di gravidanza valido o dal primo giorno di ritardo oppure dopo 12/14 giorni dal presunto rapporto a rischio, ovvero il tempo necessario affinchè l’ovulo fecondato risalga le tube di Falloppio e si impianti sull’endometrio rilasciando così l’ormone della gravidanza.
Torna a scrivere se vuoi…
Un caro saluto!