fotogallery

Meteora sui cieli del Nord Italia, avvistamenti nella notte del 30 maggio

Avvistata meteora sui cieli del Nord Italia: esplodono le segnalazioni sui social network

Un meteoride ha squarciato il cielo del Nord Italia nella notte del 30 maggio.
Numerosi gli avvistamenti del bolide, da Bologna a Milano, fino a Venezia.
Sono circa le 23:00 quando un boato rompe il silenzio della sera.
I social network vengono riempiti dalle segnalazioni del bolide, e qualcuno ipotizza anche ad un UFO.
La meteora è esplosa a contatto con l’atmosfera terrestre (da qui il forte rumore), lasciando dietro di sé una scia luminosa che ha colorato il cielo di verde.

Al momento sembra che nessuno sia riuscito a immortalare la meteora (le immagini che girano sui social sono “riciclate” da eventi passati).

Meteora sui cieli del Nord Italia, NON meteorite.
Ecco perché

meteorite in nord italiaUna meteora è il lampo di luce emessa da un piccolo pezzo di detriti interplanetari, o meteoroide, che brucia durante il passaggio attraverso l’atmosfera terrestre.
Un meteoroide che sopravvive al suo passaggio attraverso l’atmosfera e colpisce il suolo è un meteorite.

La maggior parte delle meteore diventa visibile durante il passaggio attraverso la regione dell’atmosfera chiamato termosfera.
Questa “regione meteorica” è tra gli 80 e i 120 km di altitudine.
La maggior parte dei meteoroidi, che possono variare nel formato, entra nell’atmosfera a velocità che vanno dai 40.000 kh a 260.000 kh.

Diverse migliaia di meteore bruciano nell’atmosfera terrestre ogni giorno, ma la stragrande maggioranza si verifica sui cieli degli oceani o in aree disabitate e molto spesso sono mascherate dalla luce del giorno.

La meteora di Chelyabinsk

Meteora di Chelyabinsk

Nel 2013, sui cieli di Chelyabinsk, in Russia, esplose una meteora che produsse una luce 30 volte più luminosa del Sole, con la forza di 40 bombe atomiche di Hiroshima.
Le analisi degli scienziati confermarono che si trattava della più grande meteora del secolo.

Il 6 febbraio 2016, invece, una grande meteora è riuscita ad attraversare l’atmosfera terrestre, esplodendo in aria circa 1000 km al largo delle coste del Brasile, nell’Atlantico.
Dall’esplosione è stata rilasciata energia equivalente a 13.000 tonnellate di TNT, la stessa prodotta dalla prima arma atomica che distrusse Hiroshima nel 1945.
Secondo le stime della NASA, la roccia spaziale non era più larga di 7 metri.

La NASA ha una lista dei prossimi passaggi di asteroidi sul sito dedicato, così come tutti gli altri dati sulle orbite dei NEO (Near Earth Object) noti, per consentire a scienziati e pubblico di tenere traccia delle informazioni sulle loro orbite.

meteora Asteroid_Day_Russia meteorite meteora di chelyabinsk russia meteora di chelyabinsk
<
>